menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rave party abusivo ai Murazzi, fermate quarantaquattro persone

A telefonare alle forze dell'ordine sono stati i residenti di Malamocco, che per ore non sono riusciti a chiudere occhio a causa della musica sparata a tutto volume

Tornano le feste abusive e i rave party clandestini ai Murazzi di Malamocco: a Ferragosto, come riporta il Gazzettino, i carabinieri sono dovuti infatti intervenire tra le capanne a pochi metri dal bagnasciuga per fermare, identificare e denunciare gli scatenati festaioli che alle sei del mattino ancora ballavano a ritmi ipnotici, disturbando i residenti della zona.

FESTA ORGANIZZATA – A telefonare alle autorità erano stati proprio i cittadini che abitano vicino al luogo del party, furiosi perché, nella notte tra giovedì e venerdì, chiudere occhio stava diventando per loro una missione impossibile. Sul posto sono quindi sopraggiunti i militari dell'Arma, accompagnati dalla polizia di Stato e dagli agenti della Provinciale. Le forze dell'ordine sono piombate tra le costruzioni in legno bloccando tutte le possibili vie di fuga, bloccando i tre accessi alla spiaggia partendo da via doge Galla. Arrivati sul palcoscenico della festa irregolare, che vantava comunque impianti audio amplificati per sparare la musica a tutto volume, militari e autorità hanno fermato ed identificato quarantaquattro persone, cinque delle quali, riconosciute come gli organizzatori, sono state denunciate per organizzazione di festa abusiva e disturbo della quiete pubblica. Lo stato alterato in cui versavano quasi tutti i fermati tradisce il consumo massiccio di alcol (e non solo) durante il lungo party.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Sequestrate 83 tonnellate di rifiuti al porto di Venezia

  • Cronaca

    Taxi fermi: fatturato giù del 98% su acqua e dell'86% su gomma

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento