menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Più di 6100 vaccinazioni in un giorno: è record per l'Ulss 3

Il dato è riportato nel bollettino di oggi, riferito alla giornata di giovedì. Weekend di iniziative: l'ambulatorio galleggiante fa tappa a Pellestrina e Burano per i richiami e si testerà il drive in a Oriago

È un assaggio di come potrebbe funzionare, a pieno regime, la macchina vaccinale dell'Ulss 3. L'ultimo report di Azienda Zero parla infatti di 6.109 dosi di siero somministrate nella giornata di giovedì 22 aprile, un record per il territorio veneziano. Mai, infatti, era stata superata la barriera di 6mila inoculazioni nell'arco delle 24 ore, di fatto quella soglia alla quale a più riprese l'azienda sanitaria ha specificato che si potrebbe arrivare con un'ampia disponibilità di vaccino.

C'è da dire che nel computo totale potrebbero rientrare anche vaccini somministrati il giorno precedente e non registrati, ma va anche sottolineato che questo margine d'errore resta sempre valido, per ogni report. Considerando quindi alcune somministrazioni relative al giorno precedente (mercoledì) e alcune relative a giovedì non comprese a bollettino, è facile immaginare che il numero di somministrazioni sia stato molto vicino a quello riportato nelle tabelle regionali.

Sono di ieri le buone notizie in merito alle forniture di vaccino, dallo sblocco del siero Janssen (per quanto sia arrivato in quantità davvero esigua, poco più di 2mila dosi per l'azienda Serenissima) ad un aumento di circa il 33% delle dosi di Pfizer per le prossime 4 settimane. Questo in particolare significa che l'Ulss 3 potrà contare su oltre 21mila dosi di siero la settimana anziché 16mila, passando dalle circa 64mila alle quasi 85mila previste nell'arco di un mese. Non si tratta delle quantità che permetteranno di fare il definitivo salto di qualità e raggiungere con cadenza quotidiana le 6mila vaccinazioni, ma sono comunque un passo avanti significativo in un periodo di generale penuria di siero.

Intanto nel corso del fine settimana ci saranno due appuntamenti importanti per l'azienda. I sanitari faranno infatti tappa a Burano e Pellestrina con l'ambulatorio galleggiante allestito all'interno del vaporetto Actv per somministrare il richiamo del vaccino agli anziani inoculati a fine marzo (iniziativa che si ripeterà in futuro con i richiami per i vaccinati del Lido e di Sant'Erasmo). Domenica, invece, ci sarà la prima prova di vaccinazione in modalità drive in al parcheggio scambiatore di Oriago Porta Ovest, individuato per la posizione strategica in prossimità della Riviera e dell'uscita autostradale di Mira.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento