Alcol e temperature alte: centinaia gli interventi alla "Notte famosissima"

Sono stati oltre duecento le operazioni di soccorso effettuate da Croce verde, Suem e forze dell'ordine nella serata del Redentore. In molti feriti anche ai piedi

Notte "famosissima" ma anche impegnativa per Croce verde, Suem e forze dell'ordine che hanno dovuto effettuare centinaia di interventi in occasione della festa del Redentore 2015 a Venezia.

INTERVENTI. Duecento quelli effettuati durante la serata dei fuochi, un centinaio quelli successivi, nella notte e all'alba, in particolare nella zona del Lido. Le forze impegnate, e il lavoro dei punti di intervento, tra cui piazza San Marco, di Piazzale Roma e del Lido, hanno consentito di gestire subito e in modo diffuso i numerosissimi interventi. Solo 9 i casi, comunque non gravi, sono stati affrontati dal servizio di emergenza al pronto soccorso del Civile. Gli interventi hanno riguardato persone colte da malore o in difficoltà per il gran caldo, persone che nell'area della festa hanno subìto tagli ai piedi durante la serata, e soggetti in preda alle conseguenza dell'abuso di alcolici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento