menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decine di migliaia di persone a Venezia per la Notte Famosissima

E' stato un assalto fin delle prime ore del pomeriggio. Disagi per chi doveva utilizzare i mezzi pubblici. Il pensiero di Brugnaro per la Riviera

Pienone per la Festa del Redentore, e già dal tardo pomeriggio la laguna è stata presa d'assalto da migliaia di turisti e residenti desiderosi di vivere ancora una volta l'atmosfera della "notte famosissima". L'evento più veneziano che ci sia, anche se da tempo ormai chi a Venezia ci abita lamenta l'eccessiva "internazionalizzazione" dell'evento. Fatto sta che l'atmosfera come sempre è stata magica in Bacino di San Marco. Chi in barca e chi sulle fondamenta, nonostante il Redentore diffuso anche in terraferma e al Lido, in tantissimi erano desiderosi di assistere ai "foghi". Pesanti i disagi per alcune corse saltate di autobus e vaporetti (DETTAGLI), con pesanti polemiche del sindacato Usb e le scuse, sminuendo comunque la portata dei disservizi, di Actv. Alle 19 l'inaugurazione del ponte votivo: la prima cerimonia del genere per il neo sindaco Luigi Brugnaro, con a fianco il patriarca Francesco Moraglia. "Dedico questa festa ai residenti della Riviera del Brenta", ha dichiarato il primo cittadino.

inaugurazione ponte votivo redentore-2

TUTTE LE INFORMAZIONI SUL REDENTORE

IL DISCORSO DEL SINDACO BRUGNARO. "E' per me un grande piacere condividere con Voi tutti - per la prima volta da Sindaco - questo momento particolare, che rappresenta la più tipica tra le feste tradizionali veneziane. Venezia si ritrova ancora una volta per rinnovare il connubio tra ricorrenza religiosa e festa popolare. Lo scioglimento dell'antico voto ci ricorda come la vita abbia vinto sulla morte. La terribile peste del 1577 è stata debellata grazie a un atto di affidamento e speranza che ci insegna come sia sempre possibile ripartire anche nelle difficoltà più grandi. Proprio per questo, stasera, in questa circostanza desidero rivolgere un pensiero commosso ai cittadini della Riviera del Brenta drammaticamente colpiti dal tornado di 10 giorni fa. Per dire loro che Venezia tutta è vicina e porta in cuore il loro desiderio di ritornare velocemente alla vita normale di tutti i giorni. Anche con questa vicinanza celebriamo, tra oggi e domani, tutti gli appuntamenti della Festa del Redentore che quest'anno abbiamo voluto a forte connotazione popolare, non solo qui, nel cuore della ricorrenza e della tradizione, ma anche in varie zone della terraferma, al Lido e a Pellestrina. Il proposito dell'Amministrazione è che la festa sia occasione di rivitalizzazione del territorio e di massimo coinvolgimento di tutti i cittadini, anche e sopratutto di coloro che vivono particolari forme di difficoltà sul piano personale. Oggi, purtroppo, possiamo individuare diverse forme di pestilenza: penso – ad esempio – alla mancanza di fiducia nel domani, alla crisi valoriale ed economica che stiamo attraversando, alle difficoltà per i giovani di pensare con serenità al loro futuro. Venezia, città dell'amore, equilibrio e dolcezza, può farcela, con umiltà e coraggio, a scrivere, ora come allora, nuove pagine di speranza e ad essere rimedio a questi mali moderni. E' questo, cari concittadini, che auspico per noi tutti, qui ora, dopo aver attraversato il ponte votivo che porta alla Basilica palladiana, simbolo tangibile della fede dei veneziani di allora e di ora. La speranza è una necessità che ognuno deve coltivare nel suo cuore; ma dare speranza è anche un dovere che ha l'Amministrazione nei confronti dei cittadini, di tutti i cittadini. Speranza nel futuro, in un domani migliore per noi, per i nostri figli, per i figli dei nostri figli; speranza perché ciò che di brutto è accaduto in passato, non si ripeta nel futuro. E infondere speranza, affrontare i problemi aperti, definire le migliori soluzioni possibili, è uno dei doveri principali per chi svolge il ruolo di primo cittadino e amministra una città come Venezia, bella ma estremamente complessa, territorio articolato tra acqua e terra, con le sue specificità, ma al contempo unito. Con questo auspicio e mio impegno personale, auguro a tutti Voi Buona festa del Redentore".

SPETTACOLO PIROTECNICO. Gli spettacolari fuochi d'artificio nel bacino di San Marco sono il vero fiore all'occhiello e fulcro della manifestazione: in acqua vengono posizionate cinque piattaforme, che dalle 23.30 cominceranno a sparare i fuochi per la gioia degli spettatori accorsi in laguna. Come da tradizione chi possiede una barca potrà godersi lo spettacolo direttamente sull'acqua, sempre facendo attenzione al regolamento che fissa le aree di ormeggio (QUI LA MAPPA): alle remiere sono dedicati gli spazi in punta della Dogana, alle barche a vela quelli sul lato Giudecca. In prima fila verranno posizionate le imbarcazioni più piccole, poi a scalare quelle più grandi a distanza.

LE FESTE. Il bacino San Marco ospita la chiatta "Island of Crocodiles", il party dedicato ai giovani con cena, free bar e la musica di Spiller (ingresso a 130 euro). Dalle 21 alle 23.30 in fondamenta Zattere ai Gesuati concerto di musiche tradizionali veneziane della Banda Musicale di Tessera. Eventi anche al Lido, fin dalla tarda mattinata: alle 12 al Consorzio arriva la Pirano-Venezia, cento chilometri a nuoto con i nuotatori dei Murassi. In piazzale Santa Maria Elisabetta invece il concerto di Maria dal Rovere e la sua band, prima dei fuochi dalle 21 (ingresso gratuito). In Gran Viale grazie alla Proloco ad albergatori e commercianti i negozi che hanno scelto di aderire resteranno aperti fino a tardi. Ci sarà anguria per tutti. Sempre al Lidoanche feste per i più giovani, all’Aurora e al Nicelli.

REDENTORE "DIFFUSO". La grande novità, però, è che quest'anno il Redentore non è solo a Venezia: ribattezzato come "diffuso", l'evento coinvolge anche la terraferma e Pellestrina, sempre alle 23.30. La location scelta a Mestre è il parco San Giuliano, con fuochi comunque più contenuti rispetto a quelli di San Marco; poi la sagra di Malcontenta, in piazza Asseggiano, al centro sportivo di via Monte Cervino a Favaro e a Pellestrina in piazzale Zendrini. L'inaugurazione del ponte votivo lato Zattere è in programma sabato alle 19: saranno presentati anche gli equipaggi della regata del Redentore, che domenica vedrà sfidarsi in canale della Giudecca dalle 16 i campioni del remo, giovanissimi compresi. Nella chiesa del Redentore venerdì, alle 20.30, il concerto di musica sacra a cura di Ensamble Musica Venezia.

ESERCIZI APERTI FINO A TARDI. Lo stesso sindaco Luigi Brugnaro ci ha tenuto a sottolineare le novità per la celebrazione di quest'anno: «La festa del Redentore è la più tipica tra le manifestazioni tradizionali del nostro territorio e il Comune di Venezia intende cogliere questo evento come occasione per una rivitalizzazione della città intera. Sono state programmate varie iniziative che si concluderanno con il consueto spettacolo pirotecnico in bacino di San Marco. Auspico che i titolari di attività economiche collaborino affinché tutti insieme si riesca a far festa in ogni luogo della città, prolungando l’orario di chiusura degli esercizi tra sabato 18 e domenica 19 luglio. Ricordo che per l’occasione ho provveduto a emanare deroga per i rumori ed è consentita la musica fino alle 2 di notte».

UN FERRY PER I DIVERSAMENTE ABILI. È del Comune, AVM ed Expo Venice, invece, l'idea di permettere alle persone diversamente abili di ammirare uno degli spettacoli pirotecnici più belli al mondo in tutta comodità, evitando la calca e le code tipiche dell’occasione. Cinquanta persone con disabilità fisica o psichica più altrettanti accompagnatori potranno infatti assistere gratuitamente ai fuochi comodamente a bordo di un ferry boat che partirà dal padiglione Expo Venice, provvisto di parcheggi, e che avrà come destinazione il canale della Giudecca. La partenza della motonave è prevista per le 22 dal pontile del padiglione di Marghera sul canale Brentelle, ma è consigliato arrivare sul posto trenta minuti prima. Il ferry inizierà il ritorno verso Expo Venice Aquae una volta defluito il traffico delle altre piccole imbarcazioni.

IL PONTE VOTIVO. È uno degli elementi più interessanti della festa, montato appositamente per l'occasione e rimosso al termine dei festeggiamenti: collega le Zattere all'isola della Giudecca ed è realizzato in legno e acciaio e composto da 16 moduli galleggianti, ancorati da pali in acciaio zincato. Il transito pedonale è consentito dalle 19 di sabato 18 luglio alle 22 di domenica 19, ad eccezione dell’arco di tempo dalle 23 di sabato alle 0.30 di domenica, durante il quale si svolgerà lo spettacolo pirotecnico.


CIRCOLAZIONE ACQUEA. Dalle ore 21 di sabato 18 fino alle ore 3 di domenica 19 luglio e comunque fino al completo deflusso delle imbarcazioni e dei natanti  che partecipano alla Festa, viene sospeso il servizio del trasporto pubblico di linea in Canal Grande, nel tratto compreso tra Rialto e San Marco – Calle Vallaresso. Durante questa fascia oraria ai mezzi, provenienti da Piazzale Roma – Ferrovia, verrà consentita l'evoluzione per invertire il senso di marcia nel tratto di Canal Grande antistante il Rio di S. Polo; - dalle 19 di sabato 18 luglio e fino al completo deflusso delle imbarcazioni presenti in Bacino San Marco viene riservata alla sosta di unità di pronto soccorso una delle seguenti rive: Rio dei Giardini ex Reali presso la riva pubblica di calle dell’AscensionE; Rio della Canonica – Palazzo presso la riva pubblica n° 092-06 ai piedi del Ponte della Paglia; Bacino di San Marco presso gli ormeggi affiancati al pontile pubblico di fronte al Palazzo della Zecca – “Todaro”; - dalle 19 di sabato 18 luglio alle ore 3 di domenica 19, e comunque fino al deflusso delle imbarcazioni che partecipano alla Festa, è autorizzato il transito in Canal Grande di unità tipiche locali, natanti da diporto, sia dei residenti che dei non residenti, e di altre imbarcazioni, entro la lunghezza massima di 11 metri e con bordo libero non superiore a 100 cm; - dal termine dello spettacolo pirotecnico fino alla fine del deflusso dei natanti che partecipano  alla manifestazione è sospeso il servizio pubblico da “Parada” del Traghetto gondole di S. Maria del Giglio; - dalle ore 2 alle ore 8 di domenica 19 luglio viene consentito ai mezzi Veritas il transito in Canal Grande e nei rii normalmente percorsi per raggiungere le postazioni adibite alla raccolta rifiuti; - dalle ore 15 di sabato 18 luglio 2015 fino a fine esigenza, le cavane affiancate al pontile pubblico in Canal Grande in aderenza a Calle Giustinian-Ridotto, vengono riservate alle unità dell’organizzazione, ai mezzi dell’Amministrazione Comunale e ai mezzi del Pronto Intervento.

VIABILITÀ PEDONALE. Emanata un'ordinanza che dà facoltà agli agenti di istituire sensi unici, obblighi e divieti temporanei al transito pedonale in centro storico. Nello specifico, dalle 15 di sabato 18 luglio fino a cessate esigenze, sarà creata una corsia d'emergenza con accesso riservato al personale di soccorso e agli organi di polizia, lungo il Molo San Marco tra il Ponte della Zecca e la Palazzina Selva; sempre nella stessa fascia oraria, potranno essere interdetti al traffico pedonale i portici di palazzo Ducale dalla porta della Carta al ponte della Paglia; - dalle 18 del 18 luglio fino a cessate esigenze, saranno poi interdette al traffico pedonale Calle del Ridotto e Calle dei Tredici Martiri, dall'intersezione con calle Barozzi e fino ai pontili sul Canal Grande, per garantire eventuali interventi d'emergenza. Da tale divieto sono esclusi i frontisti e coloro che devono accedere alla sede della Biennale; - a partire dalle 15, sempre del 18 luglio, fino a cessate esigenze, sarà chiusa anche Fondamenta della Dogana tra lo spigolo di Punta della Dogana (lato Canal Grande) e il pontile della Fondazione Pinault (lato Giudecca); - dalle 18 potrà essere estesa la chiusura di Fondamenta della Dogana fino al Campo della Salute (lato Canal Grande) e il Ponte dell'Umiltà (sul lato Giudecca); - dalle 22.30 del 18 luglio fino al termine dello spettacolo pirotecnico, saranno chiuse anche Calle Vallaresso e la Fondamenta del Fondegheto (fino al Ponte de l'Accademia dei Pittori compreso); - dalle 23, fino a cessate esigenze, la polizia municipale potrà disporre lo sfollamento del ponte Votivo, nonché vietare l'attraversamento dei ponti che si affacciano sul Bacino San Marco, attivando deviazioni o interruzioni alla circolazione. La polizia municipale e gli altri organi di polizia potranno adottare ogni altro provvedimenti di limitazione del traffico pedonale in centro storico.

VIABILITÀ A MESTRE. Dalle 18 di sabato 18 luglio fino alle 5 di domenica 19 luglio è facoltà della polizia municipale istituire il divieto di transito in via San Giuliano a Mestre, e in via Moranzani a Fusina, con deviazione del traffico all'intersezione con via dell'Elettronica, se i parcheggi dell'area fossero pieni. Sono esclusi dal divieto i mezzi di soccorso e delle forze dell'ordine, i servizi pubblici essenziali, i taxi, il trasporto pubblico, i veicoli che trasportano persone diversamente abili.

TRASPORTI STRAORDINARI:

Treni straordinari in partenza da Venezia: nella notte tra sabato 18 e domenica 19 luglio sono stati potenziati i treni in partenza da Venezia Santa Lucia.

per Mestre 01:01  ferma a Ve. Porto Marghera;
per Mestre 01:10  ferma a Ve. Porto Marghera;
per Mestre 01:20  ferma a Ve. Porto Marghera;
per Mestre 01:50  ferma a Ve. Porto Marghera;
per Mestre 02:05  ferma a Ve. Porto Marghera;
per Padova 02:10  ferma in tutte le località;
per Treviso 02:45  ferma a Ve. Porto Marghera, Mestre, Mogliano, Preganziol;
per Vicenza 02:50  ferma in tutte le località eccetto Ve. Porto Marghera.

---

Gli orari Actv per i servizi di navigazione: sabato 18 e domenica 19 luglio i servizi di navigazione Actv subiranno variazioni e intensificazioni.

Linea 1 dopo le 20.00 circa servizio effettuato solo nel tratto S.Zaccaria-Lido;
Linea 2 dalle 19.30 circa servizio limitato solo nel tratto Rialto-Palanca, dalle 20.15 le corse effettueranno la fermata straordinaria di S. Stae;
Linea 2/ sospesa;
Linea 3 sospese le corse da P.le Roma delle 6.15, 6.45, 7.15 e 7.45;
Linea 4.1-4.2 dalle ore 12.00 circa servizio limitato a Redentore/Palanca e S. Zaccaria. Le corse da e per S. Zaccaria effettueranno la fermata straordinaria di Lido S. Maria Elisabetta e le corse da e per Redentore/Palanca effettueranno fermata straordinaria di S. Basilio;
Linea 5.1-5.2 dalle 11.30 servizio solo via Canal Grande con fermata straordinaria ad Accademia;
Linea 6 sospesa;
Linea 7 sospese le corse da S. Zaccaria delle 10.11, 10.31 e 10.51;
Linea 8 sospeso il servizio pomeridiano;
Linea 10 sospesa;
Linea 13 nei giorni di sabato e domenica, in sostituzione della linea 13 EXPO, sarà in vigore l’orario feriale valido da lunedì a venerdì;
Linea 14-15 dalle 17.50 servizio modificato con capolinea a S.Elena;
Linea 16 servizio regolare, dopo i fuochi verrà effettuata una corsa aggiuntiva alle ore 1.00;
Linea 17 dalle ore 8.50 servizio sostitutivo S. Nicolò-P.ta Sabbioni sino a domenica sera;
Linea N servizio effettuato solo nelle tratte Lido-S. Zaccaria, Rialto-Palanca e Zitelle-S. Zaccaria;

Saranno regolari le linee 9, 11, 12, 18, 19, 22, Notturno Laguna Nord, Notturno Murano.

PEOPLE MOVER
Nella notte tra sabato e domenica Il servizio sarà operativo sino alle ore 2.50 (ultima corsa da P.le Roma e da Tronchetto) di domenica 19 luglio.

DOMENICA 19 LUGLIO

I servizi saranno regolari ad eccezione della linea 17, che svolgerà servizio da Lido S.Nicolò a Punta Sabbioni e ritorno, e della linea 13 che, in sostituzione della linea 13 EXPO, effettuerà l’orario feriale in vigore da lunedì a venerdì.

Inoltre, per consentire lo svolgimento della Regata del Redentore, sarà sospeso l’approdo di Redentore dalle ore 15.30 circa alle ore 18.30 circa e, nel tratto Giudecca-Palanca / Sacca Fisola le corse potrebbero subire dei ritardi e alcune fermate potrebbero non essere rispettate.

Infine, le prenotazioni ferry per i giorni 18 e 19 luglio sono sospese in quanto il collegamento viene dirottato su Lido – Punta Sabbioni causa presenza del Ponte Votivo.

EVENTI

Festa del redentore alla Serra dei Giardini

Redentore Beach Party all'Aurora Beach

MayDay Boat Party

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Attualità

Federica Pellegrini stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento