menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il governo scrive alla Regione e al prefetto: "Il referendum è una consultazione illegittima"

Dopo la richiesta di chiarimenti a Roma da parte del titolare di Ca' Corner, Carlo Boffi, è giunta la risposta dall'Esecutivo: "Vige la legge Delrio, pronti al ricorso in caso di voto"

Arriva il parere del governo sul referendum di separazione tra Venezia e Mestre, ed è negativo. Il responso di palazzo Chigi è contenuto in una lettera ufficiale inviata dall'esecutivo al presidente della Regione, Luca Zaia, e al prefetto, Carlo Boffi. Come riportano i quotidiani locali, la missiva risponde alla richiesta di chiarimenti che lo stesso titolare di Ca' Corner aveva inviato a Roma.

L'opinione di Palazzo Chigi ricalca quella già inviata l'anno scorso al sindaco Luigi Brugnaro: non ci sarebbero fondamenti giuridici per rendere effettiva la consultazione. Dodici mesi fa come oggi, dopo ulteriori accertamenti degli uffici legali. Dunque si profila all'orizzonte un ricorso al Tar anche del governo, oltre che di Ca' Farsetti, nel caso in cui l'iter referendario continuasse. La lettera a pochi giorni dalla frenata del presidente della Regione, Luca Zaia, che aveva dichiarato come fossero in corso accertamenti e che non ci fosse la volontà di causare danni erariali.

Roma metterebbe nero su bianco che ora a imperare è la legge Delrio, che dispone come nel caso di una Città metropolitana debba pronunciarsi anche il Consiglio comunale, oltre che quello regionale. Sottoponendo al referendum tutta la popolazione metropolitana. I separatisti in ogni caso non mollano, sottolineando che si tratta solo di un parere non vincolante. Ma di certo nel coro è una voce di peso. Roma è sulla stessa linea di Brugnaro e l'apertura delle urne il 22 ottobre potrebbe dunque allontanarsi. L'ultima parola spetterà, nel caso di ricorsi e controricorsi, alla Corte costituzionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento