Cronaca

Regali a parenti e ai propri amati: Triveneto terra "generosa", il cibo la fa da padrone

Uno studio dell'osservatorio QVC ha mappato i consumi regione per regione. A Nordest per suscitare emozioni s'investono fino a 298 euro, ma per i sentimenti siamo maglia nera

Pronti a spendere molti soldi per suscitare emozioni, ma per i sentimenti siamo in coda alla classifica. E' questo il risultato delle rilevazioni dell'osservatorio QVC, retailer multimediale dello shopping e dell'intrattenimento. Lo studio ha cercato di mappare i consumi regione per regione, facendo luce su abitudini sociale e "grado di generosità" in fatto di doni a parenti e amici. 

Nel Triveneto il cibo la fa da padrona raggiungendo in questa categoria merceologica, con una quota del 15,6%, il primato nazionale. L’ambito che suscita meno interessi, invece, è quello dell’elettronica, il cui record va all’area del Piemonte e Liguria. La complicità è lo stato d’animo per cui gli abitanti nordestini sono disposti a investire più denaro, con una spesa che si aggira intorno ai 229 euro contro i 162 euro della media nazionale. Se in quest’area geografica per suscitare emozioni s’investono fino a 298 euro (275 euro è la media italiana), per i sentimenti di spendono appena 120 euro, il dato più basso di tutta Italia, che si attesta generalmente sui 196 euro. 

Le convenzioni sociali, i valori culturali e le tradizioni locali hanno fatto emergere una frammentazione del territorio italiano a favore di un rafforzamento delle identità regionali. La ricerca è stata condotta su un campione di 29,8 milioni di persone, ponderato per quote di sesso, per età e, appunto, per zona geografica di residenza. 

E' stata individuata una correlazione tra il "valore dei sentimenti" e la ripresa economica. Lungo tutto lo Stivale, suscitare emozioni costa più della condivisione di un sentimento, con una media di 275 euro di spesa per le prime e di 169 euro per le seconde. Nel 77% dei casi le emozioni e i sentimenti vengono identificati in un oggetto e solo nel 23% delle situazioni, in un’esperienza. 

Le emozioni che si esprimono più di frequente con degli acquisti sono: gioia (38,1%), sorpresa (35,1%) e allegria e felicità (33,4%). Nel 52% dei casi si acquistano emozioni da condividere con qualcun altro, mentre il 32% del campione intende farle vivere a qualcun altro. La condivisione delle emozioni è in prevalenza con il partner (60,9%), mentre si condivide con i figli (26,5%) o con amici e/o parenti. Gli uomini stimolano più spesso emozioni con gioielli (12%), elettronica (11,4%) o un’esperienza (10,6%), mentre le donne si affidano al cibo (16,7%), all’abbigliamento (16%) e agli accessori (10,6%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regali a parenti e ai propri amati: Triveneto terra "generosa", il cibo la fa da padrone

VeneziaToday è in caricamento