rotate-mobile
Cronaca

Tagli ai premi, rischio sciopero domenica sulla Regata della Sensa

I campioni del remo potrebbero non gareggiare per protestare anche contro, secondo loro, il sempre minore spazio dato a questa tradizione

Il rischio è che i campioni del remo incrocino le braccia. E mandino volontariamente all'aria la regata della Sensa, che domenica apre la stagione delle manifestazioni remiere in laguna. L'allarme viene lanciato dalla Nuova Venezia, secondo cui oggi l'assemblea dell'associazione regatanti deciderà la linea da seguire nell'incontro che sabato i suoi rappresentanti avranno con il sindaco Giorgio Orsoni.

IL CALENDARIO DELLE REGATE

Nel mirino il taglio dei premi. Ca' Farsetti deve fare economia, per questo ha deciso la loro riduzione. Il bilancio arriva prima delle tradizioni, in questo caso. L'assessore al Turismo Roberto Panciera giovedì ha affermato come si stia tentando di rimpolparli attraverso sponsorizzazioni private. Ma quella dei regatanti e delle società remiere, però, non è solo una battaglia per il "vil denaro". Anzi. La ragione del contendere più profonda, infatti, è la loro convinzione che tra moto ondoso in aumento e manifestazioni tradizionali in diminuzione, per il remo a Venezia si assottiglino sempre più le possibilità di tornare in auge. Come ai vecchi tempi.

IL PROGRAMMA DELLA FESTA DELLA SENSA

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli ai premi, rischio sciopero domenica sulla Regata della Sensa

VeneziaToday è in caricamento