menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La futura dogaressa Marianna Serena

La futura dogaressa Marianna Serena

Remi pronti per la Regata Storica, ci saranno anche le quattro Marie

La manifestazione remiera si arricchisce con la presenza di tre nuove gondole che saranno dedicate al trasporto delle ragazze più belle del Carnevale 2014

Come è noto, la Regata Storica, che si tiene domenica 7 settembre a Venezia, è una manifestazione sportiva ma anche la ricostruzione di un evento storico di grande seduzione. Rievoca l’accoglienza riservata nel 1489 a Caterina Cornaro, sposa del re di Cipro, al momento della sua rinuncia al trono a favore di Venezia. Decine di imbarcazioni tipiche cinquecentesche, dai molti colori e con gondolieri in costume, sfileranno dal bacino di San Marco lungo il Canal Grande, trasportando il doge e la dogaressa, Caterina Cornaro, insieme a tutte le più alte cariche della magistratura veneziana in una fedele ricostruzione del passato glorioso di una della Repubbliche Marinare più potenti e influenti del Mediterraneo.

Le prime testimonianze della Regata risalgono al XIII secolo e sono legate alla “Festa delle Marie”, quando il Doge sceglieva annualmente dodici bellissime e umili fanciulle veneziane, fornendo loro i gioielli dogali in dote per il matrimonio. È però probabile che essa abbia origini ancora più antiche, considerato lo stretto legame di Venezia con il mare e data la necessità di addestrare gli equipaggi al remo. La prima immagine visiva della Regata è invece di molto successiva: compare nella Pianta di Venezia di Jacopo dé Barbari del 1500. Da allora la regata sarà uno dei temi prediletti dai vedutisti nel rappresentare Venezia.

E proprio a voler rinsaldare il legame con la tradizione più antica, tra le barche in corteo quest’anno, vi sarà una novità. Grazie alla collaborazione con l’associazione Bancali, presieduta da Aldo Reato, sono state messe a disposizione tre gondole che avranno a bordo le Marie del Carnevale 2014, che indosseranno il nuovo magnifico costume, creato per loro dal sarto Francesco Briggi dell'Atelier Pietro Longhi, usando i tessuti di Rubelli. Oltre a richiamare le origini, la presenza delle Marie ha il compito di accompagnare la vincitrice dell’edizione 2014, la diciottenne Marianna Serena, che siederà invece a bordo della gondola dogale, a fianco del doge, interpretando il ruolo della dogaressa Caterina Cornaro, vestita con i costumi tradizionali originali.

Come è noto, la sfilata delle bissone, le barche tradizionali da parata, apre il corteo storico. Nata anticamente con funzione di servizio d’ordine per fronteggiare e contenere i disordini, dalle quali alcuni patrizi posti a prua, lanciavano alle imbarcazioni più indisciplinate con degli archi palle di terracotta (balote), usate abitualmente per la caccia in laguna, rappresenta oggi il momento di ricostruzione storica più emozionante, sfilando in un canal Grande senza traffico. Ricche di decorazioni tematiche e condotte da otto vogatori, le bissone traggono il proprio nome dal dialettale “bissa” che sta a indicare la biscia d'acqua, animale veloce nel nuoto, mentre la tipologia dell'imbarcazione deriva probabilmente da antichi battelli da guerra, caratterizzati da agilità e maneggevolezza. Le bissone tradizionali a otto remi attualmente in uso sono dieci, il cui nome richiama anche la decorazione specifica: Veneziana, Bizantina, Cinese, Floreale, Pescantina, Geografia, Nettuno, Rezzonico, Querini e Cavalli.

A queste si aggiungono due altre imbarcazioni chiamate anch'esse comunemente bissone ma caratterizzate in realtà da una diversa tipologia costruttiva: la bissona Serenissima, lunga diciassette metri e a fondo chigliato anziché piatto e mossa da diciotto vogatori, e la bissona Dogaressa, una gondola speciale a quattro remi, riccamente decorata e di dimensioni maggiori rispetto alle gondole tradizionali. Accompagna il corteo storico anche il corteo sportivo delle associazione remiere di Venezia coordinato dal presidente del Coordinamento Remiere, Giovanni Giusto, con le proprie “ammiraglie”, composto da circa 60 imbarcazioni per un totale di circa 400 vogatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ulss 3, la metà degli over 50 ha già aderito alla vaccinazione

  • Meteo

    Piogge in arrivo nel Veneziano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento