rotate-mobile
Cronaca

L'Associazione Regatanti protesta: "per la Storica premi troppo bassi"

Il presidente dell'associazione è sceso in campo per chiedere rispetto verso i partecipanti. Sotto accusa anche i costi stanziati per organizzare la Regata

La Regata storica quest'anno rischia di partire con del malcontento di fondo. Come riporta Il Gazzettino infatti, l'associazione Regatanti non le ha mandate a dire al Comune e a Ve.la per quanto riguarda i premi previsti per la competizione che si svolgerà a breve.

Come ogni anno infatti per ogni "gara" è stato stanziato un premio in denaro che, a detta dell'Associazione Regatanti, è troppo basso. In prima linea è sceso il presidente Gaetano Bregantin che considera una vera e propria mancanza di rispetto l'ammontare dei premi per la Regata Storica 2015. La cifra complessiva stanziata dal Comune e da Ve.la sarebbe di 115.572 mila, di cui 85.400 euro sarebbero i premi in denaro destinati ai regatanti.

Le proteste inoltre si sono rivolte anche contro la decisione di assegnare ben 2.440 euro alla società Veritas per il servizio di "tesura dei cordini di partenza". Altri costi logistici sono i 10.070 euro assegnati alla ditta Carovana Trasporti Donadelli di R.Donadelli & C. snc per la "delimitazione dei percorsi di gara", i 2.631 euro dati alla 2G sas per la "fornitura di materiale di ferramenta" e i 3.654 euro in favore della Associazione sportiva dilettantistica Cronometristi della Provincia di Venezia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Associazione Regatanti protesta: "per la Storica premi troppo bassi"

VeneziaToday è in caricamento