rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Navigazione, pesca, canoa: cosa si può fare e cosa no nelle feste di Pasqua

Le regole sull'attività sportiva e non in laguna e in mare chiarite dalla guardia costiera

In previsione delle feste di Pasqua e della zona rossa, la guardia costiera di Venezia ha predisposto un documento nel quale chiarisce quali attività sono consentite in laguna e in mare. Le attività sportive potranno essere svolte esclusivamente dalle 5 alle 22 e dovranno essere svolte in forma individuale ad eccezione di quelle che, per loro natura o per ragioni di sicurezza, necessitano della presenza di più di una persona. In questo caso dovranno essere rispettate le disposizioni sul distanziamento. Sono in ogni caso vietati gli assembramenti di barche e gli ormeggi a pacchetto.

Nell’effettuare la navigazione sarà possibile entrare in un altro Comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza.

  • La pesca non professionale (sportiva) da terra è consentita in forma individuale dalle 5 alle 22. 
  • La pesca non professionale (sportiva) da barca è consentita dalle 5 alle 22 mantenendo il distanziamento e indossando la mascherina.
  • La pesca non professionale subacquea è consentita dall'alba al tramonto mantenendo il distanziamento e indossando la mascherina in barca.
  • Le immersioni subacquee sportive sono consentite dalle 5 alle 22 mantenendo il distanziamento e indossando la mascherina in barca.
  • Il nuoto libero è consentito in forma individuale dalle 5 alle 22.
  • Surf, kite surf, windsurf e similari sono consentiti dalle 5 alle 22 in forma individuale.
  • Canoa e canotteggio sono consentiti dalle 5 alle 22 mantenendo il distanziamento e indossando la mascherina.
  • Sci nautico in acque marittime è consentito dalle 5 alle 22 mantenendo il distanziamento e indossando la mascherina.
  • Stand up paddle e similari sono consentiti dalle 5 alle 22 in forma individuale.
  • Voga alla veneta e similari sono consentiti dalle 5 alle 22 mantenendo il distanziamento e indossando la mascherina.
  • Le uscite in mare e laguna con barche a motore sono consentite dalle 5 alle 22 mantenendo il distanziamento e indossando la mascherina.
  • Le uscite in mare e laguna con barche a vela sono consentite dalle 5 alle 22 mantenendo il distanziamento e indossando la mascherina.

«Resta fermo che le attività consentite dovranno essere svolte nel pieno rispetto delle norme di settore e delle ordinanze vigenti - spiegano dalla capitaneria di porto -. In questa delicata fase, oltre alle verifiche del rispetto delle norme sulla prevenzione del rischio epidemiologico, verranno intensificati, come ogni anno, i controlli mirati al rispetto delle disposizioni in materia di pesca sportiva e di contrasto del moto ondoso generato dalle unità in navigazione».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Navigazione, pesca, canoa: cosa si può fare e cosa no nelle feste di Pasqua

VeneziaToday è in caricamento