menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un proiettile della seconda guerra mondiale tra i campi: artificieri a Camponogara

Intervento martedì, la scoperta in aperta campagna lungo via Brentella. L'area è stata messa in sicurezza, il residuato bellico è stato rimosso senza conseguenze

Il terreno in provincia di Venezia continua a far spuntare fuori qualche "sorpresa": le campagne venete, teatro di guerra in entrambi i conflitti mondiali, sono ancora disseminate di residuati bellici in cui gli agricoltori si imbattono di tanto in tanto nel bel mezzo dei loro lavori quotidiani, non senza qualche preoccupazione. L'avvistamento di una bomba o di un proiettile fra le zolle di terra puntualmente fa scattare l'allarme e il conseguente protocollo per neutralizzare l'oggetto potenzialmente pericoloso.

Stavolta si tratta di un residuato bellico risalente alla seconda guerra mondiale ritrovato tra i campi lungo via Brentella a Camponogara. La scoperta nel primo pomeriggio di martedì, sul posto si sono portati i carabinieri e gli artificieri della polizia di Stato: si tratta di un proiettile d'artiglieria della lunghezza di 35 centimetri e del diametro di 7, verosimilmente una munizione da mortaio del tipo da esercitazione. L'area è subito stata messa in sicurezza in via precauzionale ed il proiettile è stato rimosso senza conseguenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento