rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca San Marco / Piazza San Marco

Gli angeli della Cupola della Creazione di San Marco "tornano a volare"

Ultimato il restauro, durato tre anni, dell'opera della Basilica realizzata tra il 1210 e il 1235. Sabato 12 maggio nella Sala Sant'Apollonia la presentazione dell'operazione di recupero

Sabato 12 maggio, alle ore 16, nella Sala Sant’Apollonia (Castello 4310), si terrà la presentazione del restauro del mosaico della Cupola della Creazione finanziato interamente col progetto “Sulle Ali degli Angeli”, ideato da The Venice International Foundation, associazione no profit e parte dei Comitati Privati Unesco per la Salvaguardia di Venezia, presieduta da Franca Coin.

L’architetto Ettore Vio, proto di San Marco, e la dottoressa Maria Da Villa Urbani, responsabile della biblioteca della Procuratoria, con l’aiuto di molteplici immagini realizzate durante il restauro, illustreranno rispettivamente il lungo e minuzioso intervento di restauro e il significato delle immagini che decorano la cupola.

La Cupola della Creazione, posta nel nartece della Basilica di San Marco, è interamente decorata con un mosaico realizzato tra il 1210 e il 1235 da mosaicisti veneziani che avevano appreso l’arte da quelle maestranze bizantine che operavano a Venezia già da un secolo prima. I soggetti raffigurati si riferiscono alla Genesi, il primo libro dell’Antico Testamento, e si ispirano stilisticamente alle miniature della Bibbia Cotton del V-VI secolo. Il racconto si sviluppa in tre fasce concentriche per un totale di 26 scene che rappresentano la creazione del mondo, i primi uomini, il peccato originale e la cacciata dal paradiso terrestre.

Il mosaico della cupola, del diametro di circa sei metri per una superficie totale di sessanta metri quadrati, presentava notevoli danni dovuti principalmente all’atmosfera pregna di salmastro e alla risalita di sali, causata dai frequenti allagamenti e dal fenomeno dell’acqua alta, che avevano minato la stabilità delle malte causando distacchi a macchia di leopardo su tutta la superficie musiva.

Il lungo e accurato restauro, eseguito dal 2008 al 2011 dai maestri dello studio di Mosaico della Procuratoria di San Marco, ha riportato allo splendore originario le raffigurazioni duecentesche. Lo stato originale dell’apparato decorativo a mosaico mostra ora tutta la sua qualità tecnica, la modalità iconografica e la valenza artistica delle antiche immagini mentre la forte luminosità della calotta, prima illeggibile, risulta adesso accentuata dal contrasto tra i fondi e le figure.

Il finanziamento del restauro si deve alla generosità dei soci di Venice Foundation che hanno sostenuto il progetto “Sulle Ali degli Angeli”, iniziato nel 2006 in occasione del decennale di Venice Foundation. Il nome del progetto fa riferimento alla presenza delle figure alate in numero crescente nella rappresentazione dei sette giorni della Creazione raffigurata nel mosaico della Cupola: un angelo il primo giorno, due angeli il secondo e così via fino a sette angeli l’ultimo giorno.

Le donazioni per finanziare il restauro del mosaico sono state raccolte attraverso quattro straordinari concerti organizzati da Venice Foundation in Basilica di San Marco. Appuntamenti musicali di grande qualità ed eccellenza che hanno visto la presenza del Maestro Lorin Maazel dirigere nel 2006 la Symphonica Toscanini nella Sinfonia no. 8 di Anton Bruckner e nel 2007 la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi con il coro del Maggio Musicale Fiorentino. Nel 2009 i protagonisti sono stati i 12 violoncellisti dei Berliner Philharmoniker con un repertorio di musiche di Bach, Mendelssohn-Bartholdy, Pärt, Debussy, Fauré, Verdi, Piazzolla concluso con la memorabile esecuzione di due assoli di tromba eseguiti da Markus Stockhausen.

Infine, a gennaio 2012, si è esibito il Maestro Mario Brunello accompagnato dall’Orchestra d’Archi Italiana che ha eseguito brani di Johann Sebastian Bach, Giovanni Sollima e John Tavener.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli angeli della Cupola della Creazione di San Marco "tornano a volare"

VeneziaToday è in caricamento