menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senso unico alternato sotto Rialto per permettere di "trapanare" il ponte

Sono in pieno svolgimento i lavori di posizionamento dei novanta sensori che permetteranno di "radiografare" la situazione statica del monumento. Il 2 marzo traffico bloccato di notte

Sono iniziate le operazioni preliminari che consentiranno di "radiografare" il ponte di Rialto per dodici mesi. Per carpirne spostamenti, oscillazioni ed eventuali problemi statici. Sabato mattina, però, turisti e residenti hanno avuto con ogni probabilità un brivido nel vedere un trapano perforare i marmi del ponte.

Tutto necessario, però, affinché il restauro finanziato con cinque milioni di euro da Renzo Rosso, titolare del gruppo di abbigliamento Diesel, possa iniziare nel 2014. Cime riporta La Nuova Venezia, tramite questi buchi verranno inseriti circa novanta sensori in tutta l'arcata per avere il controllo completo della situazione. Sabato, quindi, dalla parte di riva del Vin è stato istituito il senso unico alternato per permettere ai tecnici di issarsi con una piattaforma mobile e raggiungere l'arcata per poi "trapanarla".

Nei prossimi giorni ci si concentrerà sul lato di riva del Carbon. Durante le operazioni senso unico alternato e precedenza ai mezzi Actv e a quelli di emergenza. La settimana prossima, invece, sabato 2 marzo, per poter posizionare i sensori sotto l'arcata centrale, il traffico acqueo verrà completamente bloccato per tre ore. Per evitare grossi disagi i lavori saranno di notte: dall'una alle quattro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento