menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Sala degli Uomini Illustri restaurata

La Sala degli Uomini Illustri restaurata

Florian, la Sala degli Uomini Illustri torna a splendere dopo il restauro

Foglie d'oro, specchi e tessuti preziosi. Il Caffé più antico del mondo stamattina ha mostrato come la sala sia tornata ai fasti dell'Ottocento. I lavori sono stati finanziati in parte da sponsor privati

La Sala degli Uomini Illustri, uno dei simboli del caffè Florian di piazza San Marco, è tornata al suo antico splendore grazie a un accurato lavoro di restauro finanziato esclusivamente attraverso il contributo di sponsor privati. L’intero progetto di riqualificazione di uno degli spazi più suggestivi del più antico Caffè del mondo, che aveva preso il via nel mese di maggio, si è concluso nei tempi previsti. I lavori sono stati condotti con il coordinamento dell’architetto Barbara Pastor, e realizzati dal laboratorio di restauro di Andrea Libralesso.

“A metà dell’800 il Florian – sottolinea Marco Paolini, amministratore delegato del locale - fu completamente rifatto su progetto di Lodovico Cadorin, divenendo quello che oggi ammiriamo. Una ristrutturazione che all’epoca fece scalpore per la ricchezza profusa nella sua realizzazione. Poi il tempo inevitabilmente ha consunto gli arredi, gli specchi, i dipinti, i fregi e le cornici in foglia d’oro di questo storico caffè. E allora in quest’ultimo decennio è cominciato un restauro rispettoso. Oggi siamo arrivati al traguardo finale e si è riportata all’antico splendore anche l’ultima Sala, quella degli “Uomini Illustri”. E siamo orgogliosi di sottolineare che quest’operazione di attento restauro riporterà allo stato originale questa sala che è un bene artistico e architettonico che appartiene al nostro Paese, a noi tutti, perché di proprietà demaniale”.

La Sala degli Uomini Illustri, che prende il suo nome dai dieci dipinti che ritraggono personalità di spicco della storia di Venezia, è stata restaurata grazie all’impegno economico dello stesso Caffè Florian, insieme ad alcuni sponsor che hanno voluto contribuire al progetto: nello specifico, Ubs Italia ha finanziato il restauro delle tele, il brand di gioielli Pomellato si è occupato delle splendide cornici dorate, mentre Rubelli ha rivestito gli ambienti con un velluto pregiato, creato apposta per l’occasione. A supportare il progetto anche la rivista veneziana L’illustre, che ha dato progressivamente conto dello stato dei lavori. Per l’occasione Poste Italiane omaggerà l’evento con uno speciale annullo filatelico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento