menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ufficiale: con i soldi dell'sms solidale post tornado si restaurerà lo stadio di Cazzago

L'ha annunciato l'assessore regionale alla Protezione Civile, Bottacin: "Ringrazio i 3 sindaci per la capacità di fare sintesi. Il resto dei soldi necessari li metterà Palazzo Balbi"

E' deciso. I soldi raccolti tramite l'sms solidale a favore dei territori colpiti dal tornado saranno destinati alla rimessa a nuovo dello stadio di Cazzago di Pianiga. Dopo il pressing della Regione, tutti e 3 i sindaci dei Comuni "tornadati", ossia Pianiga, Dolo e Mira, hanno sottoscritto la proposta progettuale per il secondo stralcio dei lavori che interesseranno l'impianto. Le carte mercoledì sono state trasmesse alla Regione, competente in questo frangente. 

“Con la condivisione unanime dei tre comuni nella scelta dei lavori da fare – afferma l’assessore regionale alla protezione civile Gianpaolo Bottacin - si chiude in maniera positiva una vicenda su cui era stata sollevata da qualcuno qualche inutile polemica dal sapore prettamente politico. Come Regione, facendo seguito a quanto promesso, faremo anche noi la nostra parte coprendo con 189mila euro la differenza tra il costo dell’iniziativa (400mila euro) e i soldi raccolti tramite sms (211mila euro)”. Le polemiche sono sorte nel momento in cui quei soldi per molti mesi sono rimasti chiusi in un cassetto inutilizzati. Fino a indurre i dirigenti della Protezione civile nazionale a inviare una lettera come una sorta di ultimatum: "O si decide in fretta o lo faremo noi", era il senso.

“Le condizioni che avevamo chiesto ai Comuni – spiega Bottacin – erano due: scelta condivisa dai comuni e progettualità definita. Ora che abbiamo avuto risposta a entrambe le priorità, già nella seduta di giunta di ieri abbiamo stanziato la cifra mancante e, stamani, appena ricevuta copia del progetto lo abbiamo inoltrato al Dipartimento nazionale di Protezione civile. Ringrazio i tre sindaci – conclude l’assessore – per aver saputo fare sintesi e confermo la nostra piena collaborazione non solo per questo progetto, ma anche per le altre iniziative messe in campo per dare sollievo alle famiglie e per fare tornare alla normalità i paesi colpiti dal tornado. Ma un grande grazie va anche ai tanti cittadini che hanno contributo con le loro donazioni non solo tramite sms ma anche attraverso il conto corrente dedicato. Con quest’ultimo abbiamo infatti raccolto ulteriori 389.000 euro che in questo caso, visto che la normativa lo permette, saranno destinati ai danni subiti dai privati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento