menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trova 600 euro incustoditi al bancomat, operaio li consegna subito ai carabinieri

Un 52enne martedì sera ha preso i contanti dallo sportello automatico delle Poste di Stra e non ha pensato minimamente a intascarsi tutto. "Proprietario" individuato dopo due giorni

Avere la possibilità di intascarsi 600 euro "gratis" di questi tempi non è una possibilità da scartare. Chissà chi trovandosi nella stessa situazione di un 52enne marocchino avrebbe avuto la tentazione di fare finta di niente e di cercare di "incassare". Lui no. Si tratta di un umile operaio residente a Stra, regolare in Italia e residente a Stra da cinque anni. La storia è stata raccontata dal Gazzettino: mercoledì sera l'uomo deve prelevare e raggiunge l'ufficio postale del suo paese, situato in via Fossolovara.

Uno sguardo veloce e ha visto subito che dallo sportello automatico era stata emessa una ricevuta per 600 euro. Nessuno l'aveva ritirata. All'interno dello sportellino erano presenti anche le banconote corrispondenti. A quel punto il 52enne ha raccolto tutto e ha raggiunto la stazione dei carabinieri, consegnando il materiale. Solo giovedì mattina i carabinieri hanno individuato l'effettivo proprietario dei contanti.

Si tratterebbe di un cittadino originario del centro Africa di Noventa Padovana, che senza quei 600 euro sarebbe rimasto solo con 200 euro nel conto. Per questo motivo il sindaco di Stra, Caterina Cacciavillani, intende convocare in Municipio l'operaio 52enne per ringraziarlo pubblicamente del suo encomiabile comportamento. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento