Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Rete da posta vicino alle barriere del Mose sequestrata dalla guardia costiera

I militari hanno trovato la rete da pesca durante un controllo. Pericolosa per la navigazione

Una rete da posta di circa cento metri nel bacino acqueo del porto rifugio di Cavallino, asservito al Mose. È quanto hanno trovato i militari della motovedetta CP 833 della guardia costiera di Venezia, impegnati stamattina nell'attività di vigilanza durante il test di attivazione delle paratoie del Mose.

La rete, priva di qualsiasi tipo di segnalazione, era posta in zona vietata e ostruiva completamente il bacino di evoluzione del porto rifugio, impedendo le manovre in sicurezza e arrecando significativo pericolo. Il personale della motovedetta ha provveduto a smagliare la rete con il supporto degli addetti alla vigilanza nautica del Mose, restituendo la libertà ai pochi esemplari catturati e vitali, e a sequestrare l’attrezzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rete da posta vicino alle barriere del Mose sequestrata dalla guardia costiera

VeneziaToday è in caricamento