menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ponte di Rialto: i lavori di ristrutturazione fanno emergere nuovi danni inaspettati

Il cantiere ha scoperto nuove problematiche al ponte. Nessun danno strutturale ma ora i costi lieviteranno, non basteranno i 5 milioni stanziati da Renzo Rosso

Il Ponte di Rialto era stato a lungo monitorato prima di installare i cantieri e far partire i lavori di restauro. Le ditte impegnate nella ristrutturazione avevano assicurato che il ponte sarebbe stato come nuovo entro l'anno. C'era una cosa però che non avevano previsto: nonostante tutte le accuratezze preliminari, la situazione del ponte ora sembrerebbe molto più negativa rispetto a ciò che si pensava.

A riportarlo è La Nuova Venezia, che mette in evidenza come le mensole delle balaustre siano tutte spezzate e sarebbe stato scoperto del cemento sotto i gradini, frutto di interventi effettuati tra gli anni '30 e '40. Nessun danno grave o permanente, ciò che è certo però è che le ditte impegnate nel restauro ora dovranno fare i salti mortali per finire in tempo il lavoro.

Se, come previsto i lavori dovessero dilungarsi, sarà inevitabile un rialzo anche dei costi. Presumibilmente quindi, non basteranno più i 5 milioni di euro stanziati dall'imprenditore veneto Renzo Rosso. I danni quindi riguarderebbero principalmente le mensole delle balaustre e per accorgersi di ciò non ci sarebbe stata alternativa al rimuovere i gradini del ponte e vedere come i restauri effettuati dall'Ottocento in poi hanno modificato la struttura di base del Ponte di Rialto. Nessun danno strutturale quindi, ma la fine dei lavori ora sembra molto più distante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento