menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia al largo di Chioggia: 19enne si tuffa con gli amici e non riemerge, trovato morto

E' successo nel tardo pomeriggio di domenica. Riccardo Bellemo, campioncino di kickboxing, non è più tornato a galla. E' stato trovato da vigili del fuoco e Capitaneria

Una tragedia che lascia senza parole e che ha funestato il tardo pomeriggio della domenica. Tremendo lutto a Chioggia, dove un ragazzo di 19 anni, Riccardo Bellemo, studente che praticava kickboxing a livello agonistico, ha perso la vita dopo essersi tuffato con gli amici da un barchino. I giovani che erano con lui sono riemersi, lui no. Trascinato via dalla corrente. La disgrazia in laguna, dopo che la combriccola era partita da Val Da Rio, il porto commerciale di Chioggia, per la classica gita fuori porta. Faceva molto caldo, così i giovani con questa scampagnata avrebbero cercato un po' di sollievo dalla calura.

Raggiunto un pontone, sarebbe scattato il tuffo (o l'immersione) fatale. Il 19enne non sarebbe riemerso in superficie e gli amici avrebbero lanciato l'allarme. Subito è stato fatto alzare in volo l'elicottero dei vigili del fuoco, in modo da avere una visione dall'alto dell'area. Dopodiché l'infausto epilogo. Sul posto si sono portati anche i sommozzatori dei pompieri e una motovedetta della capitaneria di porto. L'allarme verso le 18, mentre il trasferimento della salma del 19enne fino a riva è avvenuta poco dopo le 20. "Sempre i migliori se ne vanno", scrive un amico sulla bacheca del giovane, che militava nell'Euro Kickboxing Team, togliendosi molte soddisfazioni. Sono diversi i messaggi addolorati di cittadini che ora si stringono attorno ai parenti stretti della vittima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento