rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Il generale Rapanotti è il nuovo comandante regionale della Finanza

Cremonese classe 1963, ha guidato per tre anni il comando della Sicilia. Questa mattina la cerimonia di avvicendamento con il generale Giovanni Mainolfi

Il generale di divisione Riccardo Rapanotti sostituisce il generale di divisione Giovanni Mainolfi al comando della guardia di finanza del Veneto. La cerimonia di avvicendamento si è tenuta venerdì mattina presso Palazzo Corner Mocenigo, alla presenza del comandante interregionale dell'Italia nord-orientale, generale di corpo d'armata Carmine Lopez.

Mainolfi lascia Venezia dopo più di quattro anni al comando delle fiamme gialle venete, per proseguire con un altro incarico al comando interregionale dell'Italia nord-orientale. «È stato un grandissimo onore, per me, reggere questo comando. - ha detto nel suo discorso di commiato - È stata un'esperienza straordinaria, nonostante la pandemia, durante la quale il metodo di lavoro condiviso, alla luce dei risultati ottenuti, è stato vincente». Negli ultimi due anni, il Covid ha offerto nuovi spazi alla criminalità economica, ed è per questo motivo che «abbiamo imparato a percorrere strade innovative». Mainolfi ha spiegato come sia stato necessario percorrere altre vie, sfruttando l'intelligenza artificiale e specifici algoritmi, «che ci hanno permesso di predire crimini, frodi carosello e riciclaggio di denaro». Si è trattato di un innovativo approccio metodologico, «che ora renderà possibile la sfida legata agli appalti connessi al Pnrr».

Rapanotti, 59enne originario di Cremona, assume il nuovo incarico dopo aver retto per oltre tre anni il comando regionale in Sicilia. Nel suo primo discorso da neo-comandante ha sottolineato le proprie «esperienze di lavoro positive, vissute in termini evolutivi in qualsiasi luogo e circostanza. Ho svolto la mia professione in contesti molto formativi e ho avuto la possibilità di operare da un punto di vista privilegiato, che è ciò che mi sento: privilegiato». Per Rapanotti, ora, l'obiettivo è quello di «portare nella mia nuova sede i frutti di un'esperienza ricca e formativa», oltre a «rendere il nostro servizio un benefit fondamentale per la sicurezza della nostra comunità».

Il benvenuto di Zaia

«Ringrazio il generale Mainolfi per la preziosa opera prestata in difesa della legalità in Veneto - ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia - e do il benvenuto al generale Rapanotti, al quale assicuro fin d’ora la totale disponibilità della Regione a collaborare ovunque possibile nell’interesse dei cittadini e delle imprese. È un preciso compito della Regione - ha continuato - garantire ogni sinergia possibile alla guardia di finanza, come a tutte le altre istituzioni che, a vario titolo, possono avere da noi un aiuto per garantire la legalità».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il generale Rapanotti è il nuovo comandante regionale della Finanza

VeneziaToday è in caricamento