A caccia dei pezzi di scheletro: ricerca su 200 metri quadri, si rovisterà nel fango del canale

Rinviate di un giorno le operazioni che vedranno i sub impegnati in uno specchio d'acqua davanti alla Guggenheim. Mancano resti destinati ad una mostra che inaugura il 29 marzo

È slittato il tentativo di recupero di alcuni pezzi di scheletro finiti in Canal Grande durante le operazioni di trasporto di un carico destinato alla mostra "Venice Secrets", che si terrà a palazzo Zaguri. Le operazioni dovrebbero svolgersi martedì e riguarderanno un'area di indagine di 10 metri per 20 nei pressi del pontile di approdo di Santa Maria Del Giglio, di fronte alla sede della Fondazione Guggenheim. Nel tratto interessato dalle ricerche la profondità dell'acqua è di 1,5 metri vicino alla riva, mentre diventa di circa 4 metri verso il centro del canale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricerche in canale

Se ne occuperanno dei sub specializzati, i quali hanno osservato che in questa stagione l'acqua dovrebbe permettere una discreta visibilità. Inoltre il loro lavoro sarà agevolato, si spera, dal fatto e che in quell'area solitamente non passano eliche di potenza tale da spostare ciò che cade sul fondale. La ricerca potrebbe comunque rivelarsi ostica. All'appello mancano dei frammenti di braccio e di piede, pezzi necessari a completare lo scheletro in vista dell'inaugurazione della mostra prevista per il 29 marzo.

Scandagliamento visivo e "manuale"

I sub si muoveranno formando un reticolo di ricerca. Partiranno scandagliando in modo visivo e poi procederanno a settori, spostando il fango del fondale con le mani per cercare di fare affiorare ciò che vi si trova. Le operazioni, che prevedono la parziale interdizione alla navigazione del tratto di canale e la presenza di boe di segnalazione, avrebbero dovuto svolgersi lunedì: il rinvio è stato decretato a causa della mancanza di un permesso del Comune di Venezia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

Torna su
VeneziaToday è in caricamento