menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricercato da tempo per spaccio di droga, 27enne finisce in carcere

L'arresto del montenegrino a Marghera mercoledì, lo aspettano quasi due anni in cella. In via Fratelli Bandiera sono invece state sorprese due prostitute

Marghera si riconferma territorio d'azione di spacciatori incalliti, mentre l'ennesimo pusher viene assicurato alla giustizia grazie a un'operazione della polizia. Sono stati gli agenti del commissariato di Marghera, in collaborazione con il reparto prevenzione crimine di Padova, a rintracciare mercoledì B.E., 27enne originario del Montenegro.

Il ragazzo, in possesso di permesso di soggiorno scaduto e attualmente in corso di rinnovo, era stato più volte denunciato per attività di spaccio di droga tra il 2013 e il 2014: irreperibile nel suo domicilio di Marghera, è stato rintracciato dopo un periodo di investigazioni culminato con il suo arresto. Per lui è scattata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere: dovrà scontare una pena di un anno, 11 mesi e 9 giorni di reclusione.

Sempre mercoledì, in tarda mattinata, due cittadine bulgare sono state sorprese in via Fratelli Bandiera ad esercitare la prostituzione. Le due sono risultate senza fissa dimora e con numerosi precedenti penali per furto nel Veneziano: nei loro confronti il questore ha emesso il foglio di via obbligatorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento