menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricercato in tutta la provincia per dieci reati diversi, arrestato 29enne

In manette un cittadino che durante un controllo aveva fornito un documento falso. Per i carabinieri di Scorzé l'uomo "era responsabile di quasi tutti i reati previsti dal codice penale"

Era già ricercato dai carabinieri di tutta la provincia per numerosi reati. All'arresto del 29enne cittadino di origine albanese, i carabinieri della stazione di Scorzé sono arrivati dopo che l'uomo aveva fornito un documento palesemente falso al momento di un normale controllo. Secondo i militari, il 29enne era stato già colpito da un ordine di carcerazione per una serie di reati che "descrivono quasi completamente tutto l’arco penale previsto dal codice". La sua faccia era già nota agli uomini dell'Arma: per questo una pattuglia lo aveva fermato.

Inizialmente l'uomo aveva tentato di fornire ai militari un documento di riconoscimento fasullo, aggiungendo un nuovo reato alla sua fedina penale. Poi, dopo l’approfondimento sul database del ministero dell'Interno, i militari hanno scoperto l'ordine di carcerazione per cumulo pene, relative a danneggiamento, violenza, percosse, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale, furto, rifiuto di indicazioni sulle proprie generalità, uso di atto falso e sostituzione di persona, per finire con la violazione del Testo Unico per l’immigrazione. Il "recordman" è stato quindi arrestato e accompagnato in carcere a Venezia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento