rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Jesolo

Colletto bianco austriaco ricercato a Varsavia arrestato a Jesolo

Era ricercato per furto, falsificazione di documenti e appropriazione indebita di una partecipazione azionaria, ma ora è rinchiuso nel carcere di Venezia

Da tempo era ricercato dalla polizia di Varsavia per furto, falso documentale e appropriazione indebita, ma sono stati gli agenti del commissariato di Jesolo a far scattare la manette ai polsi dell'austriaco azionista della società “Piramida” che si era appropriato di una partecipazione altrui.

LA SEGNALAZIONE – L'avviso della presenza del ricercato è arrivato alla questura martedì, e immediatamente gli agenti hanno contattato la direzione centrale polizia criminale – servizio di cooperazione internazionale di polizia – Sirene, che ha fatto pervenire i formulari con i capi d’imputazione. L'uomo, classe 1947, sulla cui testa pendeva un mandato di cattura dell’autorità giudiziaria di Varsavia, si era appropriato di una partecipazione azionaria altrui per un valore di 204.000 PLN, avendo inoltre falsificato diversi documenti. Dopo diversi accertamenti per scoprire la posizione del ricercato, gli agenti del commissariato di Jesolo lo hanno rintracciato presso l’hotel Villa Veneta. L'uomo è stato tratto in arresto per estradizione e tradotto presso l’istituto di pena Santa Maria Maggiore di Venezia a disposizione del presidente della Corte d’Appello di Venezia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colletto bianco austriaco ricercato a Varsavia arrestato a Jesolo

VeneziaToday è in caricamento