menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una passante trova un cadavere a Gaggio, è del 43enne scomparso

L'allarme è stato lanciato verso le 11 di sabato vicino alla stazione ferroviaria. Di F.S. non c'erano più notizie dalla vigilia dell'Epifania

Si sono concluse nel peggiore dei modi le ricerche di F.S., il 43enne scomparso alla vigilia dell'Epifania dopo aver raggiunto una struttura di aiuto per tossicodipendenti di via Calabria a Chirignago. Le operazioni sono scattate venerdì, e hanno visto impegnati per tutta la giornata carabinieri, vigili del fuoco e protezione civile. Al calare dell'oscurità le ricerche sono quindi state rinviate a sabato mattina. Verso le 11, però, la segnalazione di una passante che si trovava nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Gaggio.

La donna ha scorto quello che poteva sembrare un cadavere vicino al canale, lungo un percorso pedonale che era spesso frequentato dall'uomo. Subito, dunque, sul posto sono intervenuti i carabinieri, che hanno accertato come il corpo fosse proprio quello del 43enne scomparso. Conosciuto in zona. Il medico legale ha accertato il decesso del 43enne, non riscontrando a un primo esame esterno possibili ferite o traumi causate da terze persone. Si fa quindi sempre più strada l'ipotesi che la morte possa essere stata causata da un malore che avrebbe colto la vittima durante il suo ritorno nella sua casa di Marcon, dove abita con la madre. La quale era dal pomeriggio del 5 gennaio che non aveva più notizie del figlio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento