Continuano le ricerche del 72enne scomparso a Mira

L'uomo, residente a Dolo, sarebbe recidivo. La sua bici è stata trovata vicino le sponde del Naviglio del Brenta ieri alle 17. Sommozzatori e vigili del fuoco all'opera

Non è la prima volta che si allontana da casa, facendo perdere le proprie tracce. In passato era stato salvato da alcuni passanti, dopo essere finito nel Naviglio del Brenta in stato di alterazione alcolica. Per ora non hanno ancora dato esito le ricerche del 72enne di Dolo scomparso da ieri pomeriggio, quando la sua bicicletta è stata ritrovata abbandonata con alcuni indumenti sopra un muretto vicino alle sponde del fiume.

Ricerche riprese

Nella mattinata di oggi, venerdì 2 agosto, sono riprese le ricerche dello scomparso con i sommozzatori e una squadra dal distaccamento di Mira, dopo che fino a giovedì sera l'elicottero dei vigili del fuoco ha sorvolato l'intero territorio comunale alla ricerca dell'uomo. Anche i sommozzatori avevano battuto palmo a palmo il corso d'acqua, senza aver avuto alcun esito. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'allarme

L'allarme per la scomparsa del 72enne era partita da un suo conoscente, che avrebbe riferito di averlo riaccompagnato a caso poco tempo prima, dopo essersi accorto che non versava in buone condizioni di salute. Nonostante ciò, l'uomo sarebbe salito in sella alla propria bici, poi ritrovata a pochi passi dal fiume.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carte false per mantenere in famiglia la licenza di taxi acqueo: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento