menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricerche concluse: trovato il corpo di Giovanni, il sub disperso a Chioggia

I sommozzatori lo stavano cercando da sabato, non era più tornato a galla dopo un'immersione. Era rimasto intrappolato all'interno del relitto di un mercantile

È stato individuato il corpo del sub disperso al largo di Chioggia: si conclude con la drammatica evidenza della morte la vicenda di Giovanni Pretto, sommozzatore 34enne vicentino disperso da giorni dopo che, sabato pomeriggio, non era risalito in superficie in seguito ad un’ispezione nel relitto della Evdokia II, motonave affondata nel 1991, a circa sei miglia dalla costa.

I sommozzatori dei vigili del fuoco lo hanno trovato nel primo pomeriggio di martedì, pare proprio all'interno della nave: le ricerche erano proseguite senza sosta dal momento dell'allarme, continuando poi nelle giornate di Pasqua e Pasquetta. Da diverso tempo, però, si erano perse le speranze di trovare Pretto in vita. Per il recupero della salma, probabilmente, bisognerà aspettare mercoledì mattina.

Delle ricerche si sono occupati i pompieri con la collaborazione dei carabinieri e il coordinamento della capitaneria di porto di Chioggia. Sul posto sono intervenuti pure i sommozzatori dei vigili del fuoco di Vicenza, oltre all'elicottero per la ricognizione dall'alto e due squadre di sommozzatori esperti in speleosubacquea arrivati da Bari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento