rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Jesolo / Cortellazzo

Riprese le ricerche del sub: Capitaneria e sommozzatori al lavoro a Cortellazzo

L'allarme è scattato sabato pomeriggio più o meno a 3 miglia dalla costa. Si tratterebbe di una persona esperta poi sparita tra le onde. I controlli non hanno dato gli esiti sperati

Sono riprese domenica mattina le ricerche del sub sandonatese disperso sabato pomeriggio al largo di Cortellazzo, durante un'uscita con un amico. Quest'ultimo ha subito lanciato l'allarme, ma del compagno di immersioni per ora nessuna traccia. Il territorio, compresa l'area della foce del Piave, viene battuto palmo a palmo dai mezzi della capitaneria di porto, con in più l'apporto dei sommozzatori dei vigili del fuoco, che si stanno immergendo nel punto di scomparsa dell'uomo, 59enne sandonatese. Lì il fondale ha una profondità di circa 20 metri.

Le ricerche in corso a Cortellazzo (foto dei pompieri)

Ricerche anche dall'alto

Il sub si sarebbe mostrato in difficoltà prima di essere inghiottito dall'acqua. Viene descritto come persona esperta che avrebbe accusato un malore a pelo d'acqua, mentre l’altro compagno era qualche metro sotto e una terza persona si trovava in barca. Ricerche dall’alto con elicotteri e un aereo e imbarcazioni della guardia costiera e dei vigili del fuoco che stanno perlustrando la zona.
 

Speranze appese a un filo

La speranza è che, capendo di non riuscire più a raggiungere l'imbarcazione con cui aveva raggiunto la zona dell'immersione, abbia deciso di aggrapparsi a una boa, aspettando l'arrivo dei soccorsi. Ma i controlli, anche dal cielo, fino a questo momento non hanno garantito alcun lieto fine.  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riprese le ricerche del sub: Capitaneria e sommozzatori al lavoro a Cortellazzo

VeneziaToday è in caricamento