menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crac Windjet, Adico in trincea: "Pronta l'azione collettiva per gli indennizzi"

L'Associazione Difesa Consumatori mestrina chiama all'appello le migliaia di persone che in queste settimane hanno subito disagi. Decine di segnalazioni e richieste di assistenza arrivate

Un'azione collettiva per le richieste di rimborso dei biglietti pagati e non utilizzati o del sovrapprezzo di chi ha deciso di volare con un'altra compagnia, e di risarcimento danni per vacanza rovinata. A promuoverla è l'Adico, Associazione Difesa Consumatori, che chiama all'appello le migliaia di persone che in queste settimane hanno dovuto fare i conti con il crack di Windjet e con gli enormi disagi conseguenti. Decine le segnalazioni e le richieste di assistenza già arrivate allo sportello di Mestre dell'Associazione, considerando che la rotta Venezia-Catania operata dalla compagnia low cost era stata una delle più gettonate per l'estate.

In questi giorni di stallo, in cui ancora non si sa se la società siciliana tornerà ad operare o se si imboccherà la via del fallimento, il suggerimento di Adico ai passeggeri è uno solo: procedere prima possibile con una diffida ad adempiere. "La diffida agisce come tutela preventiva, con la quale il consumatore potrà farsi maggior forza nel momento in cui si andrà a battere cassa da Windjet - spiega il presidente di Adico, Carlo Garofolini - dal momento che, acquistando un titolo di viaggio, si conclude un contratto di trasporto, il vettore deve onorarlo fino in fondo ed è questo che chiediamo" (ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento