menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Taglio del 70% allo stipendio della Tutore dei minori: lei fa ricorso al Tar

La professoressa Aurea Dissegna è rimasta vittima dei tagli decisi dal Consiglio regionale. Nelle carte si indica anche che gli stessi consiglieri si sarebbero decurtati le indennità di molto meno

Una promozione, certo, ma con decurtazione del 70% dello stipendio. E la professoressa Aurea Dissegna ricorre al Tar. Sul finire del 2010 l'incarico di titolare dell'Ufficio di Protezione e Pubblica tutela dei minori per la Regione Veneto, nomina per cui la 60enne si era detta "onorata". Poi, però, è arrivata l'austerity e la necessità di tagli anche a Palazzo Balbi.

 

La professoressa, che nel frattempo aveva lasciato i precedenti impegni lavorativi per gettarsi anima e corpo in questa nuova attività professionele, con una decisione del Consiglio regionale del 6 aprile scorso, si è vista calare la mannaia in busta paga: da 10mila euro mensili a 3mila euro. Decisione ufficializzata da una nota della segreteria regionale del 3 luglio. Ciò di fronte a un taglio di un settimo delle indennità dei consiglieri stessi, per un importo di circa mille euro.

Alla dottoressa, quindi, con ogni probabilità è sorta spontanea la domanda: "Perché devo pagare solo io?". Nei giorni scorsi ha infatti depositato un ricorso al Tar firmato dagli avvocati Giorgio Orsoni, Sindaco di Venezia, e Mariagrazia Romeo.

Nel ricorso si spiega esplicitamente che lo stipendio "consentiva una qualità di vita coerente con la formazione, la professionalità, la capacità economica fin lì maturata dalla medesima ricorrente". Invece è arrivata la sforbiciata e l'aumento, a quanto sembra, della mole lavoro. La prima sezione del Tar ha già fissato per il 27 luglio l'udienza di sospensiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento