rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Tessera / Viale Galileo Galilei, 30/1

Sviluppo dell'aeroporto, guerra Save - Comune. Orsoni: "Ricorriamo al Tar"

Il sindaco critico sui progetti di sviluppo del Marco Polo inseriti nell'accordo di programma stipulato dalla società di gestione dello scalo ed Enac. Non si rispetta il Pat di Ca' Farsetti

Le avvisaglie c'erano tutte. Ora però che l'accordo di programma stipulato da Save ed Enac è stato reso pubblico si preannuncia uno scontro all'ultimo ricorso con Ca' Farsetti. Lo stesso sindaco Giorgio Orsoni, che aspetta di analizzare tutte le carte, intende interpellare il Tar per annullare il contratto. Motivo? Le infrastrutture e i progetti che dovrebbero assicurare lo sviluppo dell'aeroporto Marco Polo contenuti nella programmazione messo a punto dalla società di gestione presieduta da Enrico Marchi, come riporta Il Gazzettino, entrano a gamba tesa sul Pat, approvato il 21 dicembre dal Consiglio comunale.

Così si torna a parlare di translagunare, mentre nelle mire dell'aeroporto c'è l'acquisizione dell'area ex aeroterminal dei fratelli Poletti, ora in mano al curatore fallimentare. Lì, invece, Ca' Farsetti voleva costruirci il "Terminal di città", con servizi e parcheggi dedicati ai veneziani.

L'Ente per l'aviazione civile e Save, che è una società privata e quindi sui terreni di cui è proprietaria può in linea di principio fare ciò che vuole, hanno tirato dritto. L'accordo di programma stipulato il 28 dicembre scorso permette di alzare le tariffe aeroportuali per i prossimi anni (fino al 2021) per raccogliere le risorse necessarie per i futuri investimenti fino al 2030 contenuti nel Master Plan del Marco Polo. Un documento, ancora lontano da essere approvato, che fa già discutere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sviluppo dell'aeroporto, guerra Save - Comune. Orsoni: "Ricorriamo al Tar"

VeneziaToday è in caricamento