menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prima vittoria sul fronte gioco d'azzardo: otto slot via dal bar, il Tar respinge il ricorso

Prima vittoria del Comune di Venezia, dopo l'entrata in vigore del nuovo regolamento a fine anno. Il gestore del locale potrà fare ancora ricorso al Consiglio di Stato

Aveva dovuto rimuovere le slot machine dal proprio locale, 8 in tutto, su imposizione del Comune. Come riporta il Gazzettino, l'Amministrazione di Venezia ha messo a referto un altro punto sul fronte della lotta al gioco d'azzardo, in quanto il ricorso al Tar del Veneto del gestore del bar, che richiedeva la sospensione del provvedimento, è stato bocciato. I giudici, infatti, hanno stabilito che la perdita delle "macchinette" non costituisce un danno ingente, dal momento che l'attività può comunque continuare a sopravvivere vendendo bevande e generi alimentari ai clienti.

Si tratta solo del primo passo, in quanto il proprietario del bar potrà rivolgersi al Consiglio di Stato, nel caso in cui gli andasse male anche nell'udienza di merito. Per il Comune è comunque una prima vittoria, che grazie anche al Regolamento approvato a fine anno, si pone di fatto tra le città più all'avanguardia nel settore della lotta al gioco d'azzardo.

Dall'entrata in vigore del nuovo regolamento, c'è stato un solo ricorso al Tar, quello della sala Bingo di piazza Barche, a cui hanno fatto seguito la diffida contro un locale di via Longhena a Marghera e poi l'ordine di rimuovere le slot dal bar di via San Marco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento