rotate-mobile
Cronaca Mestre Centro / Via Altobello

Quasi due tonnellate di rifiuti in via Altobello, scattano altre multe

L'assessore all'Ambiente Bettin: "Sanzioni più pesanti e buone pratiche contro gli incivili, la nostra differenziata è ancora da record italiano"

Oltre una tonnellata di rifiuti illecitamente abbandonati è stata rimossa giovedì dai servizi ambientali a Mestre. Gli ispettori di Veritas sono intervenuti in via Altobello, nei pressi dei cassonetti vicino al civico 75, constatando un abbandono di ben 1,66 tonnellate di rifiuti. L’ispezione ha permesso di identificare spazzatura appartenente a nove utenze commerciali (una di fuori Comune) che nei prossimi giorni riceveranno il verbale e la fattura per il ripristino della zona e lo smaltimento dei rifiuti.

RIFIUTI ABBANDONATI, AUMENTANO LE MULTE

Rifiuti abbandonati in strada, le foto di un lettore

LUCI E OMBRE - “Si tratta di veri e propri atti di inciviltà – commenta l'assessore all'Ambiente Gianfranco Bettin - oltre che di illeciti, che verranno sanzionati come meritano. Abbiamo di recente elevato le sanzioni comminabili e stiamo intensificando gli interventi (466 sanzioni comminate da gennaio a oggi), grazie anche alla collaborazione dei cittadini che segnalano tempestivamente queste attività indecenti e, a volte, criminali”. “Confortano, a fronte di questi atti inqualificabili, i dati relativi alla crescita costante della raccolta differenziata, che in terraferma si sta ormai stabilmente attestando sul 65% circa, record italiano per le città medie e grandi, e delle buone pratiche da parte della grande maggioranza dei cittadini. Bisogna tuttavia continuare a perseguire chi degrada l’ambiente malgrado la ricchezza di opportunità esistenti per smaltire correttamente ogni genere di rifiuti. Questi incivili, nemici della nostra città – conclude Bettin - verranno sempre più colpiti”.

0516spazzatiraAltobello2-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quasi due tonnellate di rifiuti in via Altobello, scattano altre multe

VeneziaToday è in caricamento