menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un uomo denunciato per aver bruciato rifiuti nel terreno adiacente all'azienda

I carabinieri del Noe sono intervenuti a Fossò su segnalazione dei vicini e hanno sequestrato un'area di 5mila metri quadri

Nella zona di via Piave a Fossò i carabinieri del Noe (Nucleo operativo ecologico) hanno sequestrato un terreno agricolo di circa 5mila metri quadri adiacente ad un laboratorio di calzature: nell'area, infatti, venivano scaricati e bruciati scarti di lavorazione dell’azienda di produzione. Gli accertamenti dei militari sono stati avviati dopo le segnalazioni da parte di cittadini del luogo, i quali in più di un’occasione avevano percepito il fumo e odori acri, specialmente nelle ore notturne. I carabinieri di Vigonovo, raccolte le denunce, avevano informato dei fatti l’Autorità giudiziaria.

Proprietario denunciato

A quel punto sono stati fatti intervenire i carabinieri del Noe e il personale dell'Arpav, che, oltre a constatare la presenza di rifiuti, hanno rilevato sul terreno residui di combustione e chiarissime tracce dei "falò". Dopodiché hanno eseguito dei prelievi per accertare i livelli di inquinamento: l’eventuale superamento dei parametri previsti dalla legge comporterà un’operazione di bonifica. Al proprietario dell’area è toccata una denuncia per combustione illecita di rifiuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento