rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Sequestrate 83 tonnellate di rifiuti al porto di Venezia

Si tratta di residui di carta e plastica che stavano per essere esportati illegalmente verso India e Pakistan

I funzionari dell'Agenzia dogane e monopoli hanno sequestrato nel porto di Venezia circa 83 tonnellate di rifiuti di vario genere, con destinazione India e Pakistan. L'operazione è stata effettuata in collaborazione tra i carabinieri forestali di Padova e il personale dell'Arpav. I rifiuti - plastici e di carta e cartone - sono stati ritrovati all'interno di tre container.

Le attività investigative erano iniziate dopo un controllo avvenuto in provincia di Padova durante il quale i carabinieri avevano sequestrato alcune decine di tonnellate di rifiuti plastici costituiti da scarti di lavorazione di bobine di film. Gli accertamenti successivi hanno portato all'individuazione di questi tre container contenenti altri rifiuti, materiale che non corrispondeva alla documentazione doganale presentata dall'esportatore.

Si tratta di imballi di residui di lavorazione derivanti da industrie della carta e della plastica, provenienti in parte anche da altri Paesi Ue e gestiti in violazione delle norme europee e nazionali su recupero e riciclo. Probabilmente in India e Pakistan sarebbero stati riutilizzati per la produzione di materiale destinato all'industria tessile. Le due ditte proprietarie della merce sono state denunciate per il reato di gestione illecita di rifiuti, mentre la ditta esportatrice è stata segnalata per i reati di falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico ed esportazione illecita di rifiuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrate 83 tonnellate di rifiuti al porto di Venezia

VeneziaToday è in caricamento