menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Jesolo, rimborsi Tari agli hotel che hanno tenuto chiuso a causa del Covid

Le strutture in questi giorni si sono viste restituire un totale di circa 57mila euro da Veritas

Hotel chiusi a causa della crisi seguita alla pandemia, in 15 hanno ottenuto il rimborso da Veritas per le bollette della Tari, la tassa sulla raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Sono le aziende associate all’Associazione Jesolana Albergatori che in questi giorni si sono viste restituire un totale di circa 57mila euro (fino ad un massimo di poco più di 7mila euro per azienda, in una percentuale variabile, fino ad un massimo del 60% circa rispetto al totale dell’importo della bolletta stessa). 

Il problema era sorto nei mesi scorsi quando le varie attività ricettive iniziarono a ricevere le bollette della Tari, con importi alti rispetto alla effettiva apertura degli hotel. Con l’amministrazione comunale si è individuato un punto del vigente regolamento Tari, che ha permesso di ricalcolare il tributo 2020. In pratica, con la chiusura di non meno di 180 giorni, il calcolo diventava lo stesso della tipologia “magazzino”. «E’ con grande soddisfazione che abbiamo accolto la conclusione positiva di questa vertenza – ha commentato il presidente Aja, Alberto Maschio – che evidenzia due aspetti: da una parte che le nostre rimostranze erano fatte a ragion veduta, a fronte di un periodo di grande difficoltà anche per l’economia turistica che ha costretto alcune attività alla chiusura totale non giustificando, di conseguenza, gli importi indicati nella bolletta. Dall’altra che l’importanza di far parte di una associazione come Aja, capace di tutelare i suoi associati in ogni contesto».

Gli fa eco Giovanni Fregonese, titolare di uno degli hotel che hanno dovuto tenere chiuso e, per questo, hanno ottenuto il rimborso. «In questo momento così difficile, avere ottenuto riconosciuto il non utilizzo del servizio e, quindi, il rimborso sulla bolletta Tari, è motivo di soddisfazione, oltre che un aiuto concreto per l’azienda. Grazie a chi ha permesso di raggiungere questo importante risultato». Per Veritas, è stato un «modo per venire incontro ad alcune attività in difficoltà dice Gianni Dalla Mora, consigliere delegato al litorale Veritas -. Siamo vicini a chi si trova in difficoltà a causa del virus e ci auguriamo che la ripartenza avvenga, in totale sicurezza, nel più breve tempo possibile».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento