menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiesto il rinvio a giudizio per i Serenissimi, costruirono il tanko per occupare San Marco

La richiesta arriva dalla Procura di Brescia nei confronti di 48 secessionisti lombardo veneti. Avevano intenzione di "invadere" militarmente Venezia, sono accusati di terrorismo

Verso il processo: la Procura di Brescia ha chiesto il rinvio a giudizio per 48 secessionisti lombardo veneti, accusati di terrorismo nell'inchiesta che nell'aprile 2014 portò all'arresto di 24 persone. Secondo la Procura lombarda i "Serenissimi" avrebbero dato vita all'associazione "Alleanza" con il proposito di compimento di atti di violenza quali l'occupazione militare di piazza San Marco a Venezia. Per l'assalto gli indagati avrebbero avuto l'intenzione di servirsi del tanko, rudimentale carro armato costruito su un trattore in un capannone di Casale di Scodosia (Padova).

Delle 50 persone inizialmente indagate il pm di Brescia Leonardo Lesti ha chiesto l’archiviazione per A.C., difeso dall'avvocato Giulia Tebaldi, e P.M.. Tra i destinatari di richiesta di rinvio a giudizio c’è anche Franco Rocchetta, sottosegretario agli Esteri nel primo Governo Berlusconi tra il 1994 e il 1995. Tutti gli arrestati vennero scarcerati dopo 15 giorni in cella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento