E' il giorno della nuova rivoluzione Actv: pendolari "in allerta". Più tram e nuove linee

Lunedì riorganizzazione dell'azienda di trasporti pubblici. Maggiori collegamenti tra ospedali e tra campus di via Torino e Venezia. Si cerca di decongestionare il centro di Mestre

Un semplice lunedì di "rivoluzione" o un lunedì anche pieno di lamentele? Quest'ultime già nei giorni scorsi non sono mancate nei confronti della riorganizzazione delle linee degli autobus Actv. Ora, però, si parte. I pendolari veneziani vivranno sulla propria pelle nuovi orari e nuove corse (con la conseguente cancellazione di altre). Si tratta di una sperimentazione studiata a lungo dall'azienda di trasporto pubblico di concerto con l'assessore alla Viabilità, Renato Boraso. Negli ultimi giorni sono stati profusi diversi sforzi per informare i cittadini delle novità in arrivo, che puntano a valorizzare e a intensificare i collegamenti con gli ospedali, i collegamenti tra piazzale Roma e il campus di via Torino a Mestre e a incrementare il numero di corse in orario serale e notturno. Nascono nuove circolari nel centro mestrino, con l'obiettivo di decongestionare le strade cittadine. 

SCARICA LA GUIDA CON TUTTI I DETTAGLI SULLA RIORGANIZZAZIONE

"Il piano di riorganizzazione non prevede alcun taglio nell’offerta di trasporto messa in campo oggi - aveva dichiarato in una nota Actv - sono quindi confermati gli oltre 25.4 milioni chilometri annui di percorrenza tra autobus e tram. Il nuovo piano, infatti, trasla 230mila chilometri (equivalenti all’1% della produzione chilometrica complessiva) dall'ambito urbano a quello extraurbano, fermo restando il fatto che gli autobus impiegati al di fuori del territorio del Comune di Venezia, una volta entrati in città, effettuano le fermate presenti lungo il percorso, migliorando di fatto il servizio". Gli attuali servizi scolastici e di rinforzo, già effettuati nelle aree interessate dalla riorganizzazione, non subiranno alcuna modifica. 

SCARICA LA GUIDA ALL'UTILIZZO DEI SERVIZI A SECONDA DELLA ZONA DI PARTENZA

Incrementati i collegamenti con gli ospedali di Mestre, Mirano e Noale: "Vengono attivate le nuove linee circolari feriali 31H e 32H - continua Actv - da e per l’ospedale dell’Angelo, che sostituiscono le linee 31, 32, H1 e H2 a Nord di Mestre centro con una frequenza complessiva di 6 corse all'ora. La linea 3 subisce una parziale modifica del percorso: transita per Mestre stazione e poi per via Piave per evitare la sovrapposizione con il tram e mantenere un collegamento diretto tra la stazione ferroviaria e l’ospedale dell’Angelo, in sostituzione delle linee H1 e H2. Viene attivata la nuova linea feriale 48H, di collegamento tra i centri di Martellago, Ca’ Lin, via Gatta, Terraglio e l’ospedale dell’Angelo di Mestre e Mestre Centro con frequenza di 1 corsa/ora. Viene attivata la nuova linea feriale HE di collegamento tra le strutture ospedaliere di Mirano e Noale, con frequenza di 1 corsa/ora a parziale sostituzione delle linee extraurbane 4E (Noale-Mirano Ospedale) e 11E (Scorzè-Mirano Ospedale). In coincidenza con la nuova linea urbana 48H a Martellago, la HE garantisce attraverso l’interscambio un collegamento orario anche con l’Ospedale dell’Angelo di Mestre. Secondo Federica, però, non tutto sta andando per il verso giusto: "La nuova navetta 48H - scrive su Facebook - dal capolinea di Martellago per fortuna c'era una persona. Mentre l'80 era carico non essendoci più il 20/21".
 

MAPPA NOALE-2

Si punta sempre più si piazzale Cialdini, da cui partono le linee del tram. In più ci saranno nuove circolari notturne per collegare il centro di Mestre con le aree della prima cintura metropolitana. Per rendere più diretti i collegamenti con la sede universitaria di Ca’ Foscari in via Torino, la stazione ferroviaria di Mestre e l’aeroporto Marco Polo viene modificato parzialmente il percorso della linea 15, facendo transitare la linea per Corso del Popolo e non più per via Trento. Inoltre, dal lunedì al sabato incluso, dopo aver transitato per Mestre FS, la linea prosegue in via Torino fino alla sede universitaria di Ca’ Foscari. Viene attivata anche la nuova linea 43: una linea feriale che, in sostituzione delle linee 31, 32, 41 e 42, effettua servizio continuativo tra Venezia e la stazione ferroviaria di Mestre transitando per viale Ancona e via Torino (destinazione sede universitaria) con frequenza 2 corse/ora.

NUOVI SERVIZI NOTTURNI-2

Per decongestionare le principali vie di Mestre la linea 7, durante tutto l’arco delle giornate dal lunedì al venerdì, continuerà il servizio fino a Venezia senza fermarsi in piazzale Cialdini. La linea 9 modifica parzialmente il percorso portando il capolinea nei giorni feriali, anziché a Mestre FS, in via Tevere in sostituzione della linea 20. Il collegamento Mestre Centro – Mestre FS viene garantito dalla linea tranviaria T2 con frequenza 6 corse/ora. Per quanto riguarda la linea 2, da lunedì le corse serali limitate in via Circonvallazione vengono prolungate a Mestre Centro. Più avanti, la linea sarà servita con mezzi autosnodati da 18 metri, modificando la frequenza da 6 a 5 corse/ora, garantendo una maggiore offerta per circa 150 posti in più all’ora (gli autosnodati saranno inseriti solo al completamento dei lavori Veritas in via Vallon e dei lavori di viabilità necessari per il transito di bus autosnodati lungo il percorso). Il servizio extraurbano prevede, oltre alla nascita della nuova linea HE, il potenziamento nei giorni feriali delle linee 5E Noale-Mestre e 6E Scorzè-Mestre (da 2 a 3 corse l'ora), a parziale sostituzione delle linee 20 e 21.

MESTRE-3

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Recuperato senza vita l'anziano di San Donà

Torna su
VeneziaToday è in caricamento