menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dentiera persa durante il ricovero, Villa Salus alla fine risarcisce l'anziano paziente

Dopo l'intervento di Adico, società a difesa dei consumatori, la struttura sanitaria risarcirà con mille euro un 87enne mestrino che dall'ottobre scorso ha dovuto fare di necessità virtù

Mille euro di risarcimento per la dentiera smarrita. Dopo l’intervento dell’ufficio legale dell’Adico, L.R., pensionato mestrino classe 1930 affetto da varie patologie legate soprattutto all’età, potrà finalmente ricomprare la protesi mobile smarrita lo scorso ottobre a villa Salus. Lo rende noto la stessa società mestrina di tutela dei consumatori. "Sarà la struttura ospedaliera del Terraglio, come da richiesta della nostra associazione, a risarcire l’anziano - dichiara Adico - il quale,  dopo lo smarrimento della dentiera, aveva cominciato a vivere disagi alimentari molto importanti, data l’impossibilità di nutrirsi con cibi solidi".

La dentiera, secondo una nota della società, sarebbe stata persa a villa Salus durante un ricovero durato cinque giorni nel reparto di Medicina Generale, dal 10 al 15 ottobre dello scorso anno. Secondo la famiglia dell’anziano le responsabilità dello smarrimento sarebbero da imputare all’ospedale mestrino per questo è stato chiesto più volte al direttore sanitario un risarcimento, anche considerando gli elevatissimi costi della protesi dentale.

“Inizialmente – spiega Carlo Garofolini, presidente Adico – la struttura non si è mostrata disponibile a risarcire il proprio paziente, annunciando di voler procedere ad alcune verifiche per valutare le possibili responsabilità del proprio personale. Ora, dopo l’intervento del nostro sportello 'risarcimento danni', villa Salus ha accordato un rimborso di mille euro, che non va a coprire l’intero costo della dentiera ma di sicuro rappresenta un buon compromesso, tanto che il figlio dell’anziano si ritiene soddisfatto di quanto accordato. Anche noi lo consideriamo un ottimo risultato, che dimostra come villa Salus sia un valido e sensibile interlocutore. Non abbiamo mai contestato, ovviamente, lo smarrimento in quanto tale, perché sono cose che possono capitare. Semmai quando siamo intervenuti abbiamo evidenziato il nostro stupore per le risposte negative fornite dalla struttura al paziente. Dopo il nostro intervento tutto è stato chiarito e da villa Salus è arrivata la risposta che ci attendevamo”.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento