menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite al mercato, un ambulante colpisce il vicino con la spranga

Venerdì, ad orario di chiusura, al parco Ponci di Mestre, sarebbe scoppiata una furiosa lite tra due venditori, per l'occupazione delle piazzole

Dalle parole, alle mani, alla spranga di ferro calata pesantemente sulla testa di uno dei due litiganti, sotto gli occhi di tutti, alla chiusura del mercato settimanale al parco Ponci di Mestre. L'alterco tra i due ambulanti, come riporta Il Gazzettino, venerdì alle 13. I due avrebbero iniziato a discutere animatamente in merito all'occupazione degli spazi, le piazzole impiegate dai venditori per la loro attività.

Tra un padovano di 39 anni e un veneziano di 45 sarebbero dapprima volate parole forti. Dagli insulti agli spintoni è bastato poco. Tutt'intorno, i "colleghi" e i passanti si sarebbero resi conto dei toni minacciosi di quella conversazione, avvenuta ad orario di chiusura, quando la polizia aveva terminato il turno di servizio. Quando la situazione si è fatta delicata, qualcuno avrebbe anche provato, inutilmente, a placare quegli animi infuriati. Nulla da fare. Nessuno però avrebbe forse immaginato la reazione "folle" del podovano, che, al culmine dell'ira, avrebbe impugnato una sbarra di ferro scagliandola con forza sul capo del veneziano.

Un colpo secco. Paura tra i presenti. Frastornato il malcapitato 45enne, finito all'Angelo di Mestre, a causa della violenta botta subita, dove gli sarebbe stato diagnosticato un trauma cranico. Nei guai, invece, l'aggressore, residente a Piove di Sacco, nel Padovano. Sul posto, per sedare la situazione, infatti, sarebbe stato chiesto l'intervento della polizia, e il Padovano avrebbe rimediato una denuncia per lesioni aggravate, indagato in stato di libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Brugnaro: «Il 24-25 aprile pronti ad aprire tutti i musei»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento