menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I bambini giocando li disturbano, due turisti mandano il padre all'ospedale

La rissa verso le 18 di lunedì nel giardino di un condominio di Bibione. Un tedesco ha subito fratture facciali per i colpi di due polacchi, tra cui uno è stato arrestato con in mano una pistola

Lo picchiano selvaggiamente, tanto da causargli alcune fratture facciali e la rottura del setto nasale. Tutto ciò per motivi più che futili indecenti: verso le 18 di lunedì due bambini stavano giocando delle pistole ad acqua nel giardino comune del condominio Smeralda, in via Ariete a Bibione, una struttura per turisti. Evidentemente qualche schizzo deve essere andato lontano dal bersaglio, causando l'arrabbiatura di due cittadini di nazionalità polacca sui quarantacinque anni, che avrebbero rimproverato con veemenza i bambini. Tanto che i malcapitati sono saliti nel loro appartamento per chiedere aiuto al padre, di nazionalità tedesca, anch'egli sui quarantacinque anni.

L'uomo decide di scendere le scale e di affrontare a muso duro i due polacchi, che per tutta risposta iniziano a picchiarlo a sangue. La scena davanti ad alcuni condomini, tra cui uno che non è riuscito a sedare la zuffa. Il turista teutonico ha la peggio. Viene spinto a terra dalla forze dei colpi dei due avversari, che continuavano a colpirlo dappertutto, anche al volto.

A un certo punto uno della coppia fa il segno al complice di avere un'arma da fuoco in appartamento. E si allontana per prenderla. Proprio nel momento in cui sta scendendo le scale imbracciando la pistola, poi rivelatasi una scacciacani, sono intervenuti i carabinieri, che hanno immobilizzato i litiganti arrestando per rissa, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo d'arma da fuoco il polacco più "intraprendente", che ha dato non poco filo da torcere ai militari per riuscire ad arrestarlo.


Gli altri due partecipanti alla rissa sono stati denunciati, mentre il padre dei due ragazzi è stato trasportato al pronto soccorso, da dove è stato dimesso con una prognosi di 25 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento