menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa con coltelli a San Donà, arresti convalidati per tutti e quattro i coinvolti

Per ora sono tornati in libertà. Tutto era scaturito sabato da una lite familiare, in due avevano estratto le lame. Un 24enne ha riportato ferite da taglio guaribili in una decina di giorni

Si è svolto lunedì mattina al tribunale di Venezia il processo di convalida dell’arresto a carico di quattro persone coinvolte nella rissa andata in scena sabato a San Donà. Si tratta di R.M., 44 anni, L.M, 26 anni, V.M., 21 anni, F.P., 24 anni, tutti originari di Napoli e residenti nella città del Veneto orientale. Al termine dell'udienza, dopo l’avvenuta convalida degli arresti, è stata fissata la data di inizio del processo per il prossimo 30 gennaio. Nel frattempo i quattro sono tornati in libertà.

Il fatto verso mezzogiorno di sabato in via XXVIII aprile a San Donà, quando una lite famigliare è sfociata nel sangue. Uno dei coinvolti è stato raggiunto da più coltellate, fortunatamente senza riportare lesioni ad organi vitali. Per lui traumi guaribili in 10 giorni. Tutto inizia quando F.P., 24enne, si presenta sotto casa della famiglia della sua fidanzata. Ci convive insieme a lei, ma i rapporti con i suoi parenti più stretti non sono così idilliaci. Iniziano le offese e le minacce. Finché il padre della ragazza, R.F., 44enne, e due suoi figli, L.M., 26enne, e V.M., 21enne, scendono e affrontano il "rivale" davanti casa.

La lite scoppia a due passi dalla locale caserma della guardia di finanza. F.P. capisce che è il caso di scappare, visto che i suoi interlocutori si presentano anche con due coltelli. Poi si ferma, raggiunto dai litiganti. E' a quel punto, all'aperto, che viene raggiunto da più di un fendente. Alla schiena. Il ferito si rifugia quindi nella caserma delle fiamme gialle, dove un finanziere interviene e cerca di calmare gli animi piuttosto turbolenti. Sul posto intervengono subito i carabinieri del Norm di San Donà, allertati da alcuni cittadini che assistono alla lite.

I coltelli da cucina vengono sequestrati mentre tutti i protagonisti della vicenda vengono portati in caserma. Nel frattempo F.P. viene soccorso dai sanitari del 118 e trasportato in ospedale, dove le sue ferite vengono suturate. Riporta una prognosi di 10 giorni. Al termine degli accertamenti è scattato l'arresto per rissa aggravata per tutti e 4 i protagonisti della vicenda, ristretti ai domiciliari in attesa della convalida di lunedì mattina. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento