menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa nel locale, il titolare estrae un fucile. Trovata anche una pistola, tutto illegale

Intervento dei carabinieri al bar Centrale di Marghera. Un 51enne è finito in carcere, le armi provenivano da furti commessi fuori regione. In casa pure le munizioni e un coltello

Pomeriggio decisamente animato a Marghera, arrivano i carabinieri e portano un uomo in carcere. È successo tutto giovedì, quando gli uomini del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Mestre sono intervenuti verso le 14 al bar Centrale di via Rizzardi. Qui alcuni clienti avevano chiamato il 112 riferendo che all’interno del locale c’era una furibonda lite in corso tra un un avventore e il proprietario, che aveva tirato fuori un fucile e lo brandiva minacciosamente.

Le pattuglie hanno subito raggiunto il bar, immobilizzando i due coinvolti. Il titolare, L.G., cinese 51enne, aveva ancora in mano l'arma con cui stava minacciando il cliente, un nigeriano con cui aveva appena avuto una scazzottata. La lite era scaturita per futili motivi. Il fucile, con canna mozzata, carico e perfettamente funzionante, è stato messo in sicurezza. Poi, riportata la calma, i militari dell'Arma hanno perquisito il locale e l’abitazione dell’uomo, trovando che in suo possesso c'era anche una pistola (anch’essa perfettamente funzionante), oltre ad un centinaio di munizioni sia per fucile che per l’arma corta ed un grosso coltello da caccia, tutti illegalmente detenuti.

IMG_2-2

Dagli approfondimenti sui numeri di matricola si è scoperto che le armi erano tutte di provenienza illecita, rubate fuori regione in due differenti colpi. L'uomo è stato quindi accompagnato in caserma, sottoposto alle operazioni di identificazione e dichiarato in arresto per i reati di detenzione e porto abusivo di arma, minacce, ricettazione e percosse. Per lui si sono aperte le porte del carcere. Le armi sono state sequestrate e verranno restituite ai legittimi proprietari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento