menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanguinante in mezzo alle strade del Lido, soccorso da un cittadino

Un ragazzo tunisino avrebbe litigando con un altro individuo alle 5 del mattino, finendo per avere la peggio. Ad aiutarlo ci ha pensato però un residente

Piomba al pronto soccorso trasportando un giovane sanguinante, ferito con una coltellata al costato, e a momenti rischia di finire nella piscina delle terapie d'acqua, tra l'apprensione degli altri pazienti. È successo giovedì, alle sette del mattino, al Lido di Venezia.

UNA LITE FINITA MALE – Il ferito, che come appureranno poi i medici presentava una lacerazione da arma da taglio tra le costole, giudicata guaribile in una settimana, era un cittadino tunisino già noto alle forze dell'ordine. Assieme a lui il “buon samaritano” lidense che l'ha soccorso in strada e, dopo aver telefonato alla polizia, l'ha accompagnato fino a lasciarlo tra le braccia degli infermieri. Peccato che ill ferito, entrando nella struttura sanitaria, abbia sbagliato ingresso e sia finito dritto in mezzo allo spazio dedicato alle terapie acquatiche, portando con sé cupe macchie di sangue. Secondo i poliziotti lo straniero avrebbe avuto una lite intorno alle 5 del mattino, finendo per avere la peggio. Ora l'accoltellatore sta venendo ricercato dagli agenti, mentre il ferito è trattenuto all'ospedale Civile in osservazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento