Calci e pugni contro i clienti di un bar perché il gestore non versa da bere

Identificati i responsabili della rissa del 22 novembre scorso in un locale che ospitava una riunione di un club di soft air. Nel mirino dei carabinieri tre giovani di origine sinta

Sono stati identificati e denunciati gli autori dell'aggressione ai danni di alcuni membri di un club di Soft Air in un locale del centro di Cavarzere. I carabinieri sono riusciti a stanare, dopo alcune indagini, tre cittadini di origine sinta della zona: due fratelli di 21 e 20 anni e loro padre di 42.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tre, la sera del 22 novembre, erano entrati e avevano chiesto da bere in un bar che, chiuso per turno di riposo, stava ospitando una riunione privata di un club di Soft Air. Non appena il barista aveva rifiutato loro le bevande è scattata la furia: prima parolacce dirette ai membri dell'associazione, poi la vera e propria aggressione con calci e pugni alla cieca. Uno dei tre aggressori avrebbe poi sferrato un calcio alla vetrata del bar, mandandola in frantumi. Per alcune vittime del pestaggio la prognosi di guarigione era arrivata anche a 15 giorni. Per i tre è quindi scattata la denuncia per lesioni personali aggravate, minaccia e danneggiamento in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento