menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il 30enne arrestato dalla polizia

Il 30enne arrestato dalla polizia

Marghera: picchia a sangue un 25enne e prima rapina suo fratello, arrestato

Vasyl Yakobchuk, 30enne ucraino, assieme a un complice ha bastonato e sottratto il passaporto a un connazionale, poi si è accanito sul giovane fratello. Il pestaggio in piazzale Giovannacci

Prima picchiano il fratello nella sua abitazione e lo rapinano del passaporto, poi "passano" a lui. Brutta disavventura per un 25enne di origine ucraina ieri sera verso le 23.30, quando è stato raggiunto da due suoi connazionali mentre era fermo con la propria auto al lato della carreggiata di piazzale Giovannacci a Marghera. La coppia ha iniziato subito il pestaggio, colpendo la vittima con calci e pugni al volto. Quando gli agenti delle Volanti, giunti con tre pattuglie, sono arrivati sul posto hanno trovato il 25enne steso a terra, mentre il sangue gli cadeva copioso sul volto.

Per difendere il giovane dai malviventi sono accorse due o tre persone di origine ucraina che hanno ingaggiato una furibonda rissa, riuscendo a mettere in fuga gli aggressori. Uno ha cercato salvezza scappando a piedi, l'altro a bordo dell'auto con cui avevano raggiunto il 25enne.

 

Per Vasyl Yakobchuk, 30enne, però, la "latitanza" è durata ben poco. E' stato infatti individuato e arrestato dalla polizia mentre si trovava in un bar della zona. Dovrà rispondere dei reati di rapina e rissa. Continuano le indagini degli inquirenti per capire quale sia il collegamento tra la persona finita in manette e i due fratelli rimasti vittima dei "raid" della coppia di malviventi.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento