menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

La rissa di sabato: uno scontro tra gruppi rivali

Nella zona di Rialto si sono menate due fazioni di ventenni, una locale e una trevigiana. La polizia municipale ha già identificato alcuni di loro

Nella rissa di sabato sera, a Venezia, si sono affrontati ragazzi del posto e altri provenienti da fuori, dalla provincia di Treviso: lo conferma il comandante della polizia municipale, Marco Agostini, che in queste ore è al lavoro per accertare nei dettagli ciò che è successo.

Stando ad una prima ricostruzione, due numerosi gruppi di giovani (sui vent'anni, perlopiù, ma anche minori) sono venuti alle mani poco dopo le 18 in campo Bella Vienna, nei pressi di Rialto, fulcro della movida cittadina e anche teatro di altri episodi simili in passato. Alla base dello scontro potrebbero esserci motivi di gelosia per una ragazza, la quale in passato era stata fidanzata con il veneziano che avrebbe dato il via alla violenza di sabato. Più in generale, comunque, due gruppi contrapposti: da una parte quello composto dai giovani residenti a Venezia e terraferma, dall'altra quello dei trevigiani; non è chiarito, però, se le due bande si siano date un vero e proprio appuntamento. Nessuno dei coinvolti sarebbe rimasto ferito in modo serio.

La testimonianza: «Il mio amico preso a calci quando era già a terra»

Le pattuglie della polizia locale erano subito intervenute per bloccare la rissa e hanno identificato alcuni dei protagonisti, tra cui ragazzi appartenenti alle cosiddette baby gang, che hanno precedenti per episodi simili. Le indagini proseguono per individuare tutti loro (almeno una ventina, secondo le testimonianze), anche con l'aiuto delle registrazioni delle telecamere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento