menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Corteo di studenti (archivio)

Corteo di studenti (archivio)

Rissa durante l'orario di lezione: studente 14enne finisce all'ospedale

L'episodio si è verificato martedì scorso all'istituto nautico Venier di Castello. Un ragazzo seduto è stato urtato da un compagno, che poi è stato colpito con un pugno all'occhio

Un diverbio in classe, poi un pugno dritto su un occhio e uno studente di 14 anni finisce all'ospedale. L'episodio martedì scorso, poco prima di mezzogiorno, all'istituto nautico Venier di Castello. Il tutto davanti agli occhi dell'insegnante che in quel momento stava per iniziare la lezione. Una docente supplente, chiamata a sostituire un collega malato. Dalle parole e dalle spinte, si è passati alle mani. In modo pesante. In un modo giudicato inaccettabile dallo stesso istituto, che, secondo quanto riporta La Nuova Venezia, ha inflitto sei giorni di sospensione per il ragazzo che ha sferrato il pugno incriminato e tre al giovane finito a terra a faccia in giù.

Ancora non sono chiari i contorni della vicenda. Anzi, le versioni fornite dall'istituto scolastico e dai rispettivi familiari dei due protagonisti della zuffa non combacierebbero. Secondo i dirigenti del Venier alcuni studenti si trovavano in piedi a parlare tra loro. Alla richiesta della docente di sedersi e di iniziare la lezione, uno di loro avrebbe strattonato o preso per un braccio un suo compagno, per poi prendere posto al suo banco. Una volta seduto, però, sarebbe stato colpito (involontariamente o meno non si sa), e gli occhiali sono caduti a terra. Al che il giovane urtato ha sferrato il pugno all'occhio del suo interlocutore, facendolo rovinare sul pavimento. Immediatamente sono entrati in azione gli altri compagni, per dividere i compagni. Mentre poi il ragazzo colpito è stato portato in infermeria e medicato.


La versione della madre di quest'ultimo, invece, differisce per alcuni particolari: nega infatti che suo figlio avesse urtato volontariamente il compagno di classe facendogli cadere gli occhiali. Il ferito è stato accompagnato dal genitore al pronto soccorso, da dove è stato dimesso con una prognosi di una settimana. La madre si è rivolta ai carabinieri del Comando provinciale di Venezia e con il consiglio di un legale deciderà quale strada intraprendere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento