menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi rissa in strada tra ragazzini a Marghera, residenti impauriti

La zuffa è scoppiata verso le 19 di lunedì di fronte all'istituto "Grimani" di via Canal. Una decina i facinorosi, che poi sono scappati di corsa

Le ragioni della rissa, come spesso accade, sono un mistero. Fatto sta che ancora una volta è scoppiata la violenza tra alcuni giovanissimi che non hanno trovato di meglio da fare nella prima serata di lunedì, verso le 19, che darsele di santa ragione per strada. Di più. Non solo se la sono presa con i propri rivali, ma anche con alcuni passanti. Importunandoli per il solo fatto di essere capitati in via de Canal Bernardo, di fronte alla sede dell'istituto comprensivo scolastico "Grimani", quando ormai gli animi si erano incendiati.

A un certo punto, in pochi istanti, dalle parole grosse si è passati alle mani. Tanto che numerose chiamate hanno raggiunto il centralino del 113 da parte di residenti preoccupati per ciò che stava accadendo. Almeno tre le richieste di intervento che sono sopraggiunte in pochi minuti. Parlavano di un gruppo di una decina di ragazzini, con ogni probabilità studenti, che per qualche motivo avevano iniziato a urlare e a picchiarsi, finché "l'inerzia" della zuffa non li ha portati a qualche centinaio più in là, nella zona di piazzale Foscari.

E' lì che, consapevoli di aver causato un gran trambusto, i litiganti hanno deciso di disperdersi. Prendendo ognuno la propria strada per evitare guai. Quando una pattuglia delle Volanti è arrivata sul posto, infatti, dei facinorosi non c'era più traccia. Si tratterebbe dell'ennesimo episodio di violenza che coinvolge minorenni, o comunque giovanissimi, in città. Venerdì scorso in piazzetta Coin a Mestre un cittadino di origini bengalesi è stato picchiato da un gruppo di ragazzini per il solo fatto di essere transitato in zona. A bordo di un'Ape. Qualche ora prima, invece, è toccato a una 14enne essere schiaffeggiata da alcune ragazzine tra i 15 e 17 anni mentre camminava in via Olivi. Solo per il fatto di aver risposto di non avere sigarette alle baby-bulle.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento