rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Mirano

Motrice guasta, treno dei pendolari fermo un'ora prima di Padova

Molti viaggiatori del Veneziano mercoledì mattina sono rimasti bloccati a Ponte di Brenta senza poter scendere. Esami e ore di lavoro in fumo

Appuntamenti cancellati, esami persi e ore di lavoro mai registrate. Ennesimo disservizio per i pendolari del treno veneziani, dopo l'assalto di qualche settimana fa di alcuni viaggiatori a un Freccia Argento fermatosi a Mestre. Stavolta a finire nel mirino è stata la linea Venezia-Padova.

GUASTO MECCANICO – L'episodio, infatti, risale a mercoledì scorso, quando, come riporta il Gazzettino, il treno diretto a Padova e partito alle 9.03 proprio da Marano è rimasto bloccato per circa un'ora a Ponte di Brenta. Le decine di pendolari provenienti dal Miranese e dalla Riviera affollavano i vagoni nel "limbo". Senza potere mettere piede a terra. Alla fine, spiegando che si sarebbe trattato di un guasto meccanico, gli altoparlanti delle carrozze hanno invitato tutti i passeggeri a scendere e ad aspettare il treno successivo, convoglio arrivato a sua volta in ritardo.

DISSERVIZI - Studenti e lavoratori obbligati ogni giorno a prendere il treno per recarsi in ufficio o all'università puntano il dito contro Trenitalia, colpevole secondo loro di trascinare disservizi e problemi ormai da anni. La Regione, intanto, anche quest'anno ha multato il gruppo Fs per i disservizi, e la società ha risposto prevedendo sconti sui prossimi abbonamenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motrice guasta, treno dei pendolari fermo un'ora prima di Padova

VeneziaToday è in caricamento